L´Associazione Giornalisti "Lucio Barone" alla Messa per il loro Santo Patrono.

0

Si è tenuta ieri sera presso la Chiesa di S.Alfonso in Cava de’ Tirreni, la celebrazione della Santa Messa presieduta da S.E. Mons. Orazio Soricelli, in onore del Santo Patrono dei giornalisti S. Francesco di Sales.

Durante l’omelia il Presule ha voluto ricordare l’importanza del ruolo svolto dai giornalisti, rammentando la delicatezza del compito loro affidato, e richiamando l’attenzione degli uditori sulla necessità dell’imparzialità delle notizie da loro diffuse.

Non ha mancato di accennare al messaggio del Santo Padre Benedetto XVI, in relazione alla giornata delle comunicazioni sociali, che ha avuto come tema quest’anno: “Silenzio e Parola – cammino di evangelizzazione”.

“Il silenzio, scrive il Papa, è parte integrante della comunicazione e senza di esso non esistono parole dense di contenuto. Nel silenzio ascoltiamo e conosciamo meglio noi stessi, nasce e si approfondisce il pensiero, comprendiamo con maggiore chiarezza ciò che desideriamo dire o ciò che ci attendiamo dall’altro, scegliamo come esprimerci. Tacendo si permette all’altra persona di parlare, di esprimere se stessa, e a noi di non rimanere legati, senza un opportuno confronto, soltanto alle nostre parole o alle nostre idee”.

Dopo la Santa Messa concelebrata con Don Gioacchino Lanzillo, i giornalisti, dell’Associazione “Lucio Barone” hanno partecipato, insieme all’Arcivescovo e allo stesso Don Gioacchino, ad un dibattito su un tema molto attuale: “La stampa cattolica in Italia”, relatore Antonio De Caro, past president dell’Associazione Giornalisti Cava – Costa d’Amalfi, nonché addetto stampa dell’Arcidiocesi di Amalfi – Cava de’ Tirreni.

Dopo i vari interventi, tutti molto interessanti, gli ospiti, hanno preso parte ad una cena offerta dalla Parrocchia.

Felice Casalino