Sicilia paralizzata da protesta dei Tir VIDEO

0

 

Sale la tensione per la protesta degli autotrasportatori. Un uomo che prendeva parte ad un presidio è stato accoltellato a Lentini, in provincia di Siracusa, da un ambulante che voleva forzare uno dei blocchi all’interno della città. È successo stamattina intorno alle 5. L’ambulante, un giovane sulla trentina di Catania, a bordo di un furgoncino è stato fermato dai manifestanti che gli hanno impedito di allestire le sue bancarelle per il quotidiano mercato rionale. Il venditore non si sarebbe fermato all’alt dei manifestanti che lo avrebbero inseguito. Una volta raggiunto, avrebbe tirato fuori il coltello ferendo al viso Alfredo Guercio, che è stato portato al pronto soccorso di Lentini. L’uomo è stato identificato dalla polizia. A Lentini i presidi del movimento Forza d’urto sono sette, alcuni nei punti di accesso alla città, altri sorti spontaneamente all’interno. La discussione poi degenerata è avvenuta per un blocco che non era stato autorizzato dalle autorità. Stamattina rallentamenti del traffico anche ad Avola, per i blocchi del movimento degli autotrasportatori, ma situazione sotto controllo. Disagi in diversi punti della Sicilia. Sulla statale 640 a Caltanissetta si è formata una fila di due chilometri. Rallentamenti anche sulla statale 626 Gela-Caltanissetta e sulla tangenziale di Catania al casello di San Gregorio. A Palermo, alla rotonda di via Oreto, è stato organizzato un corteo che sta rallentando la circolazione. Interrotto il traffico automobilistico da stamattina sulla statale Palermo-Sciacca all’altezza di San Cipirello per un presidio organizzato del Movimento ‘Forza d’urto’. Quaranta mezzi pesanti hanno organizzato il blocco. Il traffico viene deviato sull’autostrada. Nella zona vi sono pattuglie della polizia stradale, dei carabinieri e della guardia di finanza. (Repubblica)