Penisola sorrentina, programma anno 2012 dell’associazione velico/culturale “Asso vel’a tarchia"

0

Penisola sorrentina, programma per l’anno 2012 dell’associazione velico/culturale “Asso vel’a tarchia”: dalla mostra per il centenario della morte del pittore Eduardo de Martino al “Circuito delle Sirene”.

 

Il 2012 è un anno che si prospetta ricco di eventi per l’Asso vel’a tarchia. Un programma che rispecchia gli scopi sociali dell’associazione, perseguiti dal presidente e dai soci fondatori da oltre vent’anni in penisola sorrentina: tutela delle tradizionali arti marinaresche, sviluppo conoscenza  e promulgazione degli antichi armi velici sorrentini, avviamento di giovani e giovanissimi all’attività velica, valorizzazione del patrimonio archeologico costiero-marittimo, sospinti solo dal vento di una sana passione; forti dell’esperienza maturata negli anni scorsi e dei risultati raggiunti, tra i quali spiccano il conferimento del premio “Sorrento nel Mondo”, assegnato il 21 novembre 2008 dal Comitato organizzatore dei Lions Club, sezione Penisola Sorrentina, al Presidente dell’associazione, il Comandante Giancarlo Antonetti, e la conquista del “Trofeo Presidente della Repubblica” alla regata storica di Stintino nell’anno 2005 da parte dell’ “imbarcazione sociale” d’epoca Santa Rosa.

Stabilita la base nautica, il cristallino specchio acqueo incastonato nell’area archeologica della villa romana di Agrippa Postumo (Spiaggia San Francesco, Sorrento), inaugurata nello scorso mese di dicembre la sede nel centro storico di Sorrento, è intenzione del Presidente Antonetti puntare ad un ulteriore miglioramento degli standards qualitativi delle attività dell’anno 2012: corsi di vela latina, partecipazione delle numerose imbarcazioni storiche a raduni d’epoca, organizzazione delle tradizionali manifestazioni veliche, saranno accompagnate da una mostra in occasione del centenario della morte del pittore marinista di fama internazionale Eduardo De Martino, originario della penisola sorrentina.

Quest’anno le grandi novità sono appunto la mostra per il centenario della morte del pittore Eduardo de Martino ed il campionato campano della vela latina “Circuito delle Sirene”.

Il 21 maggio, ricorre il centenario della morte di Eduardo de Martino, pittore marinista originario della penisola sorrentina e vanto della stessa, Cavaliere dell’Ordine della Corona d’Italia nel 1892, Commander of Victorian Order (Regno Unito) nel 1902, e nominato “Pittore di Marina di Ruolo” da S.M. la Regina Vittoria e, riconfermato nello stesso ruolo nel 1910, da S.M. il Re Giorgio V°. La figura di de Martino spicca nel patrimonio culturale marittimo della penisola sorentina, caro non solo ai naviganti, agli addetti al settore marittimo ed agli appassionati delle “cose di mare”, ma all’intera cittadinanza da Meta a Sorrento; l’Asso Vela a’ Tarchia ha inoltrato alla Fondazione Sorrento un progetto di mostra, in sinergia con altre associazioni culturali della penisola sorrentina, comprendenti oltre trenta opere ed un dettagliato catalogo.

Passando al tema “agonistico”, da maggio a settembre imbarcazioni storiche in dotazione all’associazione saranno presenti ai raduni che animeranno quest’anno il campionato campano della vela latina ribattezzato “Circuito delle Sirene”: dalla regata delle “Tre Torri” a Pisciotta alla manifestazione velica in occasione della festa di Santa Maria del Lauro a Meta, passando per le regate di Salerno, Acciaroli- Pollica e Sapri, sino al consueto appuntamento con il “Trofeo Eduardo de Martino” che si svolgerà nella prima decade di settembre a Sorrento; il tutto insieme alle tante associazioni veliche campane, tra le quali il Circolo Nautico Portosalvo “Girolamo Vitolo” di Pisciotta, l’associazione “Dal Mare ai Monti” di Salerno, i circoli nautici di Acciaroli-Pollica e Sapri, il Circolo Nautico “Marina di Alimuri”, e le associazioni “Amici del Mare” e “Mare Alimuri” di Meta.

Per i mesi di marzo ed aprile sono previsti corsi di vela latina organizzati in sinergia con il Circolo Nautico Portosalvo “Girolamo Vitolo” di Pisciotta, che avranno indirizzo teorico, per l’apprendimento dell’armo tradizionale della vela latina comprensivo di nozioni di metereologia e sicurezza in mare, e pratico, con esercitazioni in mare.

I tanto attesi corsi di vela latina a Sorrento, cui nostro malgrado non hanno potuto partecipare tutti i soggetti interessati alla passata edizione (causa l’elevato numero di richieste), si svolgeranno in tre serie formative nella prima, seconda e terza decade dei mesi di giugno e luglio; si precisa, inoltre, che avranno diritto di precedenza coloro i quali hanno richiesto l’iscrizione per l’anno solare 2011; detti corsi saranno impreziositi da visite guidate al complesso archeologico della villa romana di Agrippa Postumo, costituita dai due ninfei marittimi, dalla banchina di ormeggio e dalle peschiere sommerse.

Per qualsiasi informazione, comunicazione o chiarimento, ci si può rivolgere all’indirizzo info@assovelatarchia.it

A tutti i campani ed ai sorrentini, Buon vento….