Avvocati al voto, è ballottaggio Si torna alle urne dal 24 gennaio

0

 

Nessuno dei candidati ha raggiunto il quorum di 1223 preferenze. Hanno votato in 2445 CASERTA — Si profila il ballottaggio, come due anni fa, per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine degli avvocati che dovranno tornare alle urne i prossimi 24, 25 e 26 gennaio. Il quorum di 1223 preferenze non è stato raggiunto da nessuno dei candidati delle liste. Nel corso della giornata di ieri, venerdì 13 gennaio, l’ultima utile per il voto, si sono recati alle urne oltre 800 avvocati: su 3844 aventi diritto, hanno espresso la loro preferenza 2445 toghe, con una percentuale di voto di circa il 65 per cento. Nella comoda sala della Scuola Forense, tutti gli interessati hanno potuto seguire lo spoglio delle schede ad opera del seggio elettorale presieduto dall’avvocatessa Patrizia Cianni. In pole position, fino alla tarda serata di ieri, c’erano sia i candidati della lista Unione (Sticco, Quarto, Raucci Di Tella e Pugliese) sia quelli degli Avvocati per il Cambiamento (Diana, Del Vecchio, Buco, Grillo, Amodio). Due anni fa, gli elettori furono 2200 (con 3500 iscritti) e oltre 1300 preferenze andarono al presidente uscente Elio Sticco. Intanto è fissata per il 19 gennaio un’assemblea degli iscritti relativa ad una convocazione urgente per dibattere sul tema della riorganizzazione del circondario giudiziario che prevede l’accorpamento degli uffici del giudice di pace solo a Santa Maria Capua Vetere e a Caserta. Relazioni – e poi dibattito – del presidente Elio Sticco e degli avvocati Carlo Maria Palmiero (Organismo Unitario Avvocati) e Bruno Piacci, delegato Consiglio Nazionale Forense.

FONTE CORRIERE DEL MEZZOGIORNO

Lascia una risposta