´Villa Serena´. I pensionati della Cisl Salerno lanciano un appello al sindaco di Cava De´ Tirreni

0

I pensionati della Fnp Cisl Salerno ritengono ancora possibile evitare la privatizzazione della casa di riposo ‘Villa Serena’ di Cava De’ Tirreni ed invitano l’amministrazione comunale a fare un ulteriore sforzo per salvare una struttura che rappresenta un fiore all’occhiello della città metelliana, per quanto attiene l’assistenza agli anziani. E’ questo quanto auspicano Giovanni Dell’Isola, segretario generale dei pensionati salernitani della Cisl, ed il segretario di Lega, Gianni Guida, che hanno inviato una lettera al primo cittadino cavese, Marco Galdi, speranzosi di riuscire a
trovare una soluzione che soddisfi tutti. “A nostro avviso non sono state affrontate le questioni per le quali era stata da noi sollecitata la riunione tenutasi il 5 gennaio
scorso”, ha dichiarato il sindacalista cislino nella missiva indirizzata a Galdi. “Per questo, noi della Cisl pensionati di Salerno, richiediamo un ulteriore incontro per affrontare nel merito le problematiche relative alla struttura della casa di cura ‘Villa Serena’”. Per Dell’Isola la situazione legata alla struttura cavese “si trascina da tempo, ma proprio per questo occorre fare un esame più attento esame della vicenda ed individuare i percorsi attraverso i quali la gestione possa continuare ad essere pubblica. Siamo convinti”, ha continuato Dell’Isola, “che con più impegno e buona volontà si possano trovare delle soluzioni per recuperare le risorse necessario. In caso contrario sarebbe una sconfitta per la buona assistenza pubblica e per spirito di solidarietà ed umanità che ha da sempre caratterizzato la città di Cava De’ Tirreni.