Piano di Sorrento la compravendita immobiliare fra interessi e moralità

0

Piano di Sorrento, Penisola Sorrentina. In questo periodo di crisi per molti potrebbe essere utile investire. Per farlo bisogna riflettere anche sul mercato immobiliare sotto una giusta prospettiva quella “etica” e “umana” riprendiamo una riflessione di Paola d’ Esposito titolare di Progetto Casa Immobiliare

Interessi e moralità in una società a confronto

 

a cura di Paola d’Esposito

 

La compravendita di un immobile risulta oggi uno studio complesso che trova radici in diversi problemi sociali; c’e’ disordine e soprattutto una cattiva informazione su quelle che sono le dinamiche e le normative che regolano il mercato immobiliare.

Spesso ci troviamo a confrontarci con clienti perplessi e disorientati, che sono stati bombardati da numerose inserzioni immobiliari, su volantini e giornalini pubblicitari con promozioni immobiliari a prezzi accattivanti ma con descrizioni spesso non rispondenti alla realtà.

Il momento storico del mercato sia immobiliare che finanziario merita, da parte di noi operatori, un’attenzione ed una preparazione tale nell’analizzare i vari processi evolutivi di una compravendita, l’operatore deve rimanere un chiaro riferimento per tutti coloro che si apprestano all’acquisto di una casa.

La casa è il risparmio di una vita intera di lavoro, un sogno, un investimento ed è un lavoro, perciò da parte dell’operatore immobiliare da svolgere con onestà e con professionalità, con unacostante ricerca nell’analizzare e nel guidare il singolo cliente nel giusto acquisto.

Quanto premesso vuole essere una sorta di raccomandazione a tutti coloro che svolgono detta professione in modo poco professionale, che mirano, soprattutto, al loro guadagno.

Mi rivolgo anche ai proprietari di casa, che pur di ricavare il massimo, la affidano, a volte, in mani sbagliate ( spesso sensali abusivi ) ignari che, questa “bella donna” potrebbe diventare un oggetto di mercato alla portata di chiunque ( e cioè di persone scorrette)

Il mandato in esclusiva, al di là della garanzia del compenso professionale, consente un rapporto, tra venditore ed operatore di alto valore fiduciario e morale, in quanto spesso, si accompagna a problematiche personali e familiari del cliente, dove l’operatore immobiliare ha anche il ruolo di consigliare per il meglio.

Questo messaggio vuole essere un consiglio a chi vende e a chi acquista.

Non dare l’esclusiva, genera parecchi risvolti negativi di cui ai punti qui sotto elencati:

1)      instabilità sul mercato: con una mancata e poco attenta valutazione dell’immobile e con conseguente confusione sul reale prezzo di vendita ( data la notevole concorrenza fra operatori)

2)      ricerche frustranti per gli acquirenti disorientati e sfiduciati .

3)      proposizione dello stesso immobile in più agenzie immobiliari ( a volte anche a prezzi diversi)

4)      discredito dell’immobile e portando sul mercato una casa messa in vendita con più operatori immobiliari .

5)      demotivazione psicologica dell’operatore immobiliare che, senza mandato esclusivo, deve investire il proprio tempo e denaro in operazioni di compravendita incerte lavorando contemporaneamente ad altri operatori. 

L’appello che rivolgo ai clienti e’ quello di aiutarci a lavorare nel modo più serio possibile rispettando la nostra professione e gli investimenti che affrontiamo a nostre spese quotidianamente.

Ciò servirà a creare quel rapporto di stima e fiducia reciproca che e’ garanzia di qualità per il futuro.

 

Paola d`Esposito Progetto Casa Immobiliare (Agente Immobiliare, Geometra,Arredatrice d`Interni , Consulente Feng-shui, Laureanda in Architettura ) Cell: 3382796034