Piano di Sorrento niente aereo per Gianmaria Cesaro arriva domani mattina ma non vuole feste

0

AGGIORNAMENTI Piano di Sorrento. Gianmaria Cesaro è in arrivo per l’Italia, ma non oggi. Il motivo non è chiaro, indubbiamente ci sono stati problemi burocratici. Poche ore fa si è appreso che Gianmaria giungerà a Roma questa sera e tornerà nella sua Piano di Sorrento nella tarda mattinata di domani. Finalmente ritornanao a casa i marinai della petroliera Savina Caylyn, della compagnia napoletana fratelli D’Amato, sequestrata dai pirati lo scorso 8 febbraio e liberata pochi giorni prima di Natale. L’equipaggio è arrivato sabato al porto di Fujairah, negli Emirati Arabi Uniti, e parte da Dubai per Roma. I marinai, dopo le visite mediche, non si fermeranno a Roma, come proposto dalla Farnesina, ma ritorneranno nelle loro case. Accolta la notizia con grande entusiamo da tutti i cittadini con presenze civili e militari e, per la gioia di molti, con il suono festoso delle campane della chiesa di San Michele di Piano di Sorrento come richiesto in particolare da Domenico Cinque attivamente su Face Book. Ma Gianmaria – come rivela il padre – non vuole feste, ha detto che ha tenuto un diario per “non impazzire” ed ha detto che una volta arrivato a casa “voglio chiudermi nella mia stanza”. Comprensibile per una prigionia terribile come quella che ha vissuto. 


MICHELE PAPPACODA