I NOMI IN COSTA D´ AMALFI AGGIORNAMENTO DEL 2 FEBBRAIO 2012

0

Dal momento che l’excursus sui cognomi originari della costiera amalfitana , da Amalfi, Ravello, Praiano, Positano, Maiori, Minori e Cetara,  o più in uso in costa ha avuto quasi cinquemila visite il nostro Giornalista Gaspare Apicella di Minori si cimenta significato dei nomi di maggiore uso in costa d’ Amalfi che aggiorniamo di settimana in settimana

VITO : cha ha vita, di origine latina, con festeggiamenti il 15 giugno; potrebbe anche derivare dal germanico widu (legno, bosco); invocato contro l’epilessia; festeggiato a Positano

TROFIMENA: dal greco Trophime in seguito latinizzato, composto dalla radice trophe (n utrire, mantenere); onomastico il 5 novembre, patrona di Minori e dell’arcidiocesi amalfitana

MADDALENA: nativa di Magdala, di origine greca con onomastico il 22 luglio. patrona di Atrani; Magdalena, Magda, Maida, Mady, Lena

PANTALEONE:interamente leone, di origine greca, festa il 27 luglio; protettore di Ravello, medico. famoso il miracolo della liquefazione del sangue del martire contenuto in una ampolla nel duomo.

LORENZO:cittadino di Laurento, di origine latina con onomastico il 10 agosto; protettore dei librai e dei pompieri, patrono di Scala

ANDREA: uomo virile, di origine greca, festa il 30 novembre; patrono dei pescatori, della Scozia e della Russia, protettore di Amalfi e della diocesi amalfitana; usato anche al femminile, è considerato il protocleto (il primo chiamato da Gesù)

PIETRO :roccia, pietra, di origine aramaica, festeggiato il 29 giugno; Pierino, Piero, e molti nomi doppi; al femminile è molto in uso Pieranna; primo papa della Chiesa, dal nome originario Simone che fu cambiato da Gesù in Kephaas (roccia) in greco Petros e latinio Petrus, patrono di Cetara

GIOVANNI: Dio ha avuto m isericordia, di origine ebraica, festeggiato il 24 giugno; numerosi i derivati ed i nomi doppi; il corrispondente slavo è Ivan; patriono di Vietri s.m.

PASQUALE: della Pasqua, di origine ebraica, con festa il 17 maggio, patrono di Furore; si ricorda il culto di Pasquale Baylon, terziario francescano del Cinquecento, patrono dei cuochi e pasticcieri (si vuole inventore dello zabaglione)

LUCA : nato nelle prime ore del giorno, di origine latina, con festa il 4 marzo, protettore di Praiano

ALDO: saggio , esperto; di origine germanica, festeggiato il 10 gennaio; in celtico Alda equivale a bellissima

ADA: nobile di stirpe, origine germanica, onomastico il 4 dicembre

AGNESE :casta-pure, di orgine greca con festa il 21 gennaio; la forma spagnola Ines è diffusa in Italia, specialmente al Sud.

ADELE di origine germanica, significa nobile, dall’aspetto nobile. Santa Adele di Pfalzi, figlia di Dagoberto re d’Austrasia, fondatore di un monastero a Trevi. Santa Adelaide, im peratrice d’Italia. Gli inglesi chiamarono Adelaide una città dell’Australia in onore della regina, moglie di Guglielmo IV°; festa il 24 dicembre

ANTONIO deriva da Antonius e significa nato prima; di origine etrusca o greca, si festeggia il 13 di giugno. significato: colui che fronteggia i suoi avversari. Totò nasce da Totonno dialettale campano. Protettore degli orfani, dei prigionieri, di una categoria di commercianti. Questo è sant’Antonio di Padova. Sant’Antonio abate, detto il grande (III e IV secolo) è patrono degli agricoltori, dei campanari, dei salumieri, dei macellai e si festeggia il 17 gennaio

MARIO il nome più famosom ora in Italia: Mario Monti. Sigtnifica forte, virile ed ha origine latina (Mario avversario di Silla morto nell’86 a.C.) san Mario martire celebrato il 19 gennaio in onore di san Mario di origine persiana, martirizzato a Roma sulla via Cornelia nel 270; san Mario di Avenches, vescovo, morto nel 584 commemorato il 31 dicembre.

MICHELE significa Chi è potente come Dio; deriva da Mi (chi) Kha ( come) Eloim (Dio); di iorigine ebraica è diffuso anche al femminile: Nome affermato grazie al culto per l’arcangelo Michele: Nome di nove imperatori d’Oriente,di un re di Romania, d’un patriarca di Costantinopoli, d’uno zar russo. Festa l’8 maggio a Procida perchè quel giorno l’arcangelo scacciò i pirati, IL 29 Settembre per il ricordo della consacrazione del santuario di sant’Angelo del Gargano; l’8 novembre perchè allora la Chiesa Ortodossa commemora san Michele; il 10 luglio si festeggia san Michelaqngelo. Protettore della Polizia di Stato, dei paracadutisti, degli armaroli ed affini, dei bancari, dei radiologi

GASPARE di origine iranuica, significa splendente; festa il 6 di gennaio; l’origine poterebbe risalire alla divinità iranica Wayna o alla parola sanscrita Gathaspic (colui che ispezione), latinizzato in Gasparous (stimabile maestro). Jasper , variante inglese  in uso già nel Mdioevo; usato anche al femminile. il 12 giugno san Gaspare Bertoni, il 16 giugno beato Gaspare Burghezza, il 14 luglio san Gaspare de Bono, il 28 dicembre o 2 gennaio san Gaspare del Bufalo

 

GIULIO : deriva da Jovilios e significa Sacro a Giiove. Giulio è una persona permalosa, diffidente ed impulsiva, festeggiato il 12 aprile ( non dimentichiamo gli auguri per il parroco di Positano). Giulia, invece, è festeggiata il 21 maggio. Entrambi prediligono la carriera alla famiglia.

FRANCESCO dal latino medioevale Franciscus, a sua volta derivante da aggettivo etnico di provenienza germanica Frank-ist (appartenente ai Franchi). Franco significa “libero”. si festeggia il 4 ottobre san Francesco di Assisi ed il 2 aprile san Francesco di Paola. Francesco è il nome di una famiglia feudale con possedimenti ad Aversa e Capaccio: Il granducato di Toscana coniò delle monete “francescone” in onore di Francesco di Lorena. Oltre al santo di Assisi e quello di Paola, altri santi di nome Francesco:F.Sales festa il 24 gennaio, F.Bianchi, festa il 31 gennaio, F. di Geronimo festa l’11 maggio, F.Caracciolo, fondatore dei Caracciolini, patrono dei cuochi, festa il 4 giugno, F.Solano festa il 14 luglio, s.Pio da Pietralcina ( di nome Francesco Forgione) festa il 23 settembre, F.Borgia festa il 23 settembre, F.Fasano festa il 29 novembre , F.Saverio patrono delle  missioni, festa il 3 dicembre; beato F.Spinelli, fondatore delle Sacramentine, festa il 6 febbraio; beato F. Faà di Bruno. San Francesco di Assisi è protettore della pace, dell’ecologia, dei mercanti, dei poeti e patrono, con santa Caterina, dell’Italia

ALESSANDRO dal greco Alexandros (alexein-proteggere e andros-uomo) protettore di uomini o l’uomo che protegge; si festeggia il 26 di agosto in onore di sant’Alessandro di Bergamo, per i cattolici e il 30 di agosto per gli ortodossi in onore di Alessandro patriarca di Costantinopoli. Alessandro è una persona altruista e carismatica; al femminile, invece, è una persona energica, sicura di sè, presuntuosa e si festeggia il 20 marzo in memoria della martire di Amiso. Alessandro Magno diffuse il nome in tutto il mondo allora noto ed i laici festeggiano in suo ricordo, il 13 giugno, giorno della sua morte all’età di 33 anni. In forma abbreviata, Lisandro, è tipicamente toscano. S. Alessandro, protettore dei carbonai, patrono di Bergamo; santa Alessandrina martire in Gallia; sant’Alessandro Nevskij, granduca di tutte le Russie, venerato dalla chiesa ortodossa. Otto Papi, tra cui Alessandro Borgia noto per il nepotismo e la dissolutezza

LUIGI  dall’antico francone Hlodowig (hlod-glorioso e wig-battaglia); tradotto in latino Clodovicus, attraverso l’antico francese Loois e, poi, Louis, divenne Luigi in italiano. Valoroso in battaglia, uomo illustre. Festa il 21 giugno per san Luigi Gonzaga, protettore degli studenti e della gioventù cattolica. san Luigi Versiglia, vescovo martire, festa il 25 febbraio; san Luigi Grignion de Montfort il 28 aprile; san Luigi Guanella il 24 ottobtre; san Luigi Orione, fondatore, il 12 marzo; san Luigi Scrosoppi, il 3 aprile che è anche festa del Friuli sua patria; san Gaspare Luigi Bertoni festa il 12 giugno, san Luigi di Francia festa il 25 agosto. Nome di 20 re di Francia. Il “luigi” era una moneta d’oro ed argento in Francia: Luigi Einaudi, 2° presidente della repubblica italiana; Luigi Mezzacapo ministro della guerra del regno d’Italia; don Luigi Sturzo, sacerdote ed uomo politico; don Luigi Giussani fondatore del movimento Cl; don Luigi Maria Verzè, fondatore del san Raffaele di Milano; Luigi Riva, gran calciatore; Luigi Amedeo di Savoia-Aosta, duca degli Abruzzi; Luigi Bertarelli, primo presidente del TCI; Gigi Proietti, attore; Louis Armstrong, cantante trombettista.

ALFONSO: derivazione dal germanico athal-nobile e funs-valoroso. si festeggia il 1° di agosto in ricordo di Alfonso Maria dé Liguori, vescovo e fondatore della Congregazione del Santissimo Redentore. mori nel 1787, protettore dei con fessori, dei moralisti, di Agrigento-Napoli-Pagani. Lo si invoca contro l’artrite, i reumi, la gotta. Sant’Alfonso Rodriguez, confessore a Palma di Maiorca, patrono dei portieri e degli uscieri, festeggiato il 30 ottobre. Alfonso déLiguori, vescovo di sant’Agata dei Goti, si spense a Pagani, ammalato. nel 1730, in un periodo di riposo, incontrò i pastori delle montagne amalfitane che reclamavano diversi diritti, perchè residente a Scala, dove diede inizio alla Congregazione, approvata dal papa di allora, Benedetto XIV°. Alfonsa si festeggia il 31 luglio. Oltre ai già citati, sant’Alfonso di Orozco, spagnolo. i beati Alfonso Maria Fusco, fondatore delle battistine. Alfonso Clerici. Alfonsa dell’Immacolata Concezione.     Famosi:Alfonso delle Asturie 3. Alfonso di Lèon 4. Alfonso di Castilgia 6.Alfonso di Aragona 5.Alfonso di Spagna. Alfonso del Portogallo 6. Alfonso di Braganza. Alfonso di Napoli 2. Alfonso d’Este.    Alfonso Gatto, poeta di origini salernitane. A s. Alfonso dé Liguori è attribuito “Tu scendi dalle stelle”

GERARDO: dal germanico Gerhard (gaire-lancia e hardhu-forte) = forte, abile con la lan cia. Latinizzato in  Gherardus o Gerardus; si festeggia il 30 ottobre in onore di san Gerardo da Potenza o il 16 ottobre per san Grardo Maiella di Materdomini, protettore delle donne incin te. San Gerardo da Potenza è patrono delle ostetriche e delle partorienti; invocato per fratture, tumori, calcoli e gotta; patrono di Potenza. san Gerado di Orchimont, abate festa il 23 aprile. san Gerardo Macon festa il 29 maggio. san Gerardo dei Tintori, patrono di Monza, festa il 6 giugno. san Gerardo Segrado, apostolo d’Ungheria festa il 21 settembre. san Gerardo di Bragne festa il 3 ottobre. Famosi: Gerardo di Borgogna, papa NiccolòII- Gerald Berners, compositore e romanziere britannico-Gerald Carr astronauta statunitense- Gerald Ford 378° presidente USA- Gerhard Domagk, tedesco premio Nobel nel 1939- Gerhard Hauptmann, tedesco  Nobel nel 1912, Gerhard Schoreder, cancelliere tedesco fino al 2005. Gerad è tipico della val d’Aosta con un piccolo ceppo a Bardonecchia

MATTEO: dall’ebraico Mattityahu – composto da matath- dono e Yah che è abbreviazione di Yahweh, che è il nome di Dio. Latinizzato in Matthaeus sul greco Matthaios, Matteo ha la stessa origine di Mattia; festeggiato il 21 settembre per i cattolici ed il 16 settembre per gli ortodossi- Autore del primo fra i quattro Vangeli: scritto nel 42. Patrono dei banchieri, dei bancari, dei doganieri, della Guardia di Finanza, dei cambiavalute, dei ragionieri, degli esattori, patrono di Salerno, Nichelino e Asiago. Matteo fu chiamato anche Levi, viveva a Cafarnao ed era esattore delle tasse. san Matteo martire festa l’11 settembre. san Matteo Alfonso di Leciniana festa il 24 settembre. beato Matteo vescovo di Albano. Famosi: Matteo Asola, compositore- Matteo Maria Boiardo autore dell’Orlando innamorato. Matteo Ricci gesuita- Matteo Capranica compositore del Settecento- Matteo Ripa, istituì a Napoli il Regio istituto Orientale, attuale Università

ANNA: di origine ebraica (Hannah-grazia) significa graziosa, benedetta, benefica. Sant’Anna è la madre di Maria Vergine, sposa di s. Gioacchino e nonna di Gesù. Altra Anna è la madre del profeta Samuele. In lingua berbera Anna significa mamma. E’ anche il nome della moglie di Tobia. Si festeggia il 26 luglio e, nei Paesi ortodossi, il 9 dicembre. Protettrice delle donne incinte che Le si rivolgonio per un parto felice, un figlio sano e latte a sufficienza per allevarlo; patrona delle lavandaie, delle ricamatrici, dei tessitori, dei sarti. Patrona di Caserta. Giustiniano fece costruire nel 550 a Costantinopoli una chiesa in onore di sant’Anna; papa Gregorio XIII° (1502-1585) decise nel 1584 di inserire le celebrazioni di sant’Anna nel Messale Romano, estendendole a tutte le Chiese. Sant’Anna di Kasin, santa ortodossa, principessa di Pskov- sant’Anna profetessa si festeggia il 3 febbraio-  sant’Anna Line, inglese, festa il 27 febbraio- santa Anna An Xinzhui e Anna An Jahori, vergini e martiri cinesi in festa l’ 11 luglio-  sant’Anna Kim Chang-gum, martire di Seul, festa il 20 luglio – sant’Anna Wang, martire cinese, festa il 22 luglio – sant’Anna monaca  festa il 27 aprile- beata Anna degli angeli di Monteagudo – beata Maria Anna Voìlot- beata Maria Anna di Gesu- beata Anna Katharina Emmerick- beata Anna Rosa Gattorno, fondatrice delle Figlie di sant’Anna – beata Anna di san Bartolomeo, carmelitana- beata Anna Maria Rivier, fondatrice delle suore della presentazione di Maria- beata Anna Maria Jovonhey, fondatrice suore di san Giuseppe Cluny – beata Anna Schaeffer- beata Anna Maria Azanda Riera-   Note: Anna Bolena, moglie decapitata di Enrico VIII° d’Inghilterra – Anna Kulischoff, rivoluzionaria russa compagna di Filippo Turati- Anna Frank, autrice del famoso Diario- Anna L.G.Necker, in arte Madame de Stael, scrittrice – Anna Brontè, scrittrice inglese- Anna è il nome di un Comune spagnolo – sant’Anna di Stazzena (LU) luogo di massacro da parte delle SS – Ana, sito archeologico spagnolo – Anna è unità monetaria in India – Anna, sorella di Didone, approderà in Italia e sarò divinizzata cone Anna Perenna – Nome di molte regnanti.

MARCO : origini latine, significa Sacro a Marte; all’origine c’è Marcus, sincopato di Marticus, derivato da Mars, Marte. si festeggia il 25 aprile per san Marco evangelista. Marco Aurelio, nome di alcuni imperatori romani – Marco Tullio Cicerone – Marcantonio, condottiero- Marco Polo, navigatore- Marc Chagal, pittore russo del ‘900 – Samuel Clemens, noto con lo pseudonimo di Mark Twain, scrittore statunitense.  San Marco, martire a Nicea, festa il 13 marzo- san Marco, martire in Sorrento, festa il 19 marzo – San Marco martire a Roma, festa il 24 marzo – san Marco di Atina, vescovo, festa il 28 aprile, patrono di Atina – san Marco ed il fratello san Marcelliano, martiri, festa il 18 giugno – san Marco della Campania festa il 1° settembre ed il 24 ottobre – san Marco, vescovo di Diebel festa il 27 settembre – san Marco di Antiochia festa il 28 settembre –  san Marco di Egitto festa il 4 ottobre – san Marco papa, eletto nel 336, festa il 7 ottobre – san Marco di Gerusalemme, festa il 22 ottobre -san Marco soldato festa il 25 ottobre – san Marco martire in Asia, diocesi di Efeso, festa il 26 ottobre –  san Marco d’Africa festa il 25 novembre – san Marco martire festa il 15 dicembre – beato dè Marconi- beato Marco d’Aviano. Femminili = Marca, Marchina, Marcolina, Marcuccia-  san Marco evangelista è patrono di Latina, Pordenone, Venezia, degli allevatori, interpreti, notai, ottici, segretari, vetrai; invocato contro le insufficienzi renali.         Famosi: Marco Biagi giuslavorista – Marco Cè, patriarca di Venezia – Marco Trochetti Provera, imprenditore – Marco Pantani .- Marco Pannella

ANGELO : dal latino angelus (greco anghelos), significa messaggero. Festeggiato il 2 di ottobre per gli Angeli custodi; il 2 agosto per la Madonna degli angeli; il 5 maggio in Sicilia per sant’Angelo di Gerusaqlemme; il lunedi dopo Pasqua, lunedì dell’angelo. Il termine greco è riferito al dio Hermes, messaggero degli dei; stessa funzione per Iride. Porfirio sosteneva che sono gli angeli a portare a Dio le invocazioni terrene. Per Proclo gli angeli hanno il compito di aiutare l’uomo a tornare a Dio. Due angeli (libro delle Genesi) salvano Lot  dalla distruzione di Gomorra. un angelo annuncia alla moglie di Manoach la nascita di colui che li salverà dai Filistei. un angelo annuncia a Zaccaria le istruzioni divine. un angerlo appare a Maria per comunicarle che avrebbe partorito Gesù. Gli angeli più noti sono Michele, Gabriele e Raffaele. Beato Angelo da Gualdo Tadino – beato Angelo da Furci- beato Angelo Tancredi da Rieti – beato Angelo Scarpetti da Sansepolcro – beato Angelo Carletti da Chivasso- beato Angelo di Massaccio – beato Angelo Mazzinghi – beato Angelo da Acquapagana – beato Angelo da Pesche d’Isernia – beato Angelo da Foligno – beato Angelo Orsucci – beato Angelo Ramos Velasquez- beato Angelo d’Acri- beato Angelo di Monteluna – beato Angelo Tarlati – beato Angelo Agostino Mazzinghi.  Nomi noti: Angelo Badalamenti, compositore statunitense. Angelo Bagnasco, arcivescovo. Angelo Brunetti (Ciceruacchio) patriota. Angelo Correr (papa Gregorio XII). Angelo Moratti, petroliere, presidente INTER. Angelo Roncalli (papa Giovanni XXIII). Angelo Scola, arcivescovo di Milano. Angelino Alfano, politico.     Angelo era una moneta che ebbe corso in Francia (Borgogna) ed in Inghilterra

CHIARA: significa luminosa, illustre; di origine latina, si festeggia l’11 di agosto. Clara, Clarissa, Chiarina, Chiarella. Dal latino Clarus di età im periale, si è diffuso grazie a santa Chiara di ASSISI, di nobile famiglia, discepola e seguace di san Francesco, fondatrice delle clarisse; patrona delle ricamatrici, lavandaie; invocata contro i disturbi degli occhi; prootettrice della televisione. Ammalata, n on potè essere presente ai funerali di san Francesco.     Santa Maria Chiara (Clelia Nanetti) suora francescana, martire in Cina, festa il 9 luglio- santa Chiara di Montefalco, badessa degli Eremitani di sant’Agostino- beata Chiara Gambacorti – beata Chiara Agolanti da Rimini- beata Chiara Besotta, fondatrice con don Guanella delle Figlie di Santa Maria della Provvidenza- beasta Chiara di Orlèans- beata Chiara Badano – beata Chiara Maria del Bambino Gesù, fondatrice delle Francescane Ospedaliere dell’Immacolata Concezione- beata Chiara Serafina Farilfi.    Nomi noti: Chiara Castellani, chirurgo, missionaria in Zaire- Chiara Lubich, fondatrice del movimento dei Focolari- Claretta Petacci, xcompagna di Mussolini- Chiaro Davanzati, poeta.

Dal latino Romanus (uomo di Roma). Romana si festeggia il 23 febbraio in onore di santa Romana, vergine di Todi, martire nel IV° sec. Romano si festeggia il 9 di agosto o il 28 febbraio per san Romano martire. Fu un legionario incaricato di assistere al supplizio di san Lorenzo, ma si rifiutò dichiarandosi cristiano; fu sottoposto a flagellazione e, poi, decapitato a Roma nel 258 fuori di Porta Salaria; fu seppellito da Giustinio in una cripta dell’Agro Verano, dove gli fu dedicata una basilica. Sue reliquie si trovano a san Lorenzo fuori le mura e sono ricordate già nel XIII° sec. Lo si invoca contro il pericolo di possessione demoniaca.

Gaspare Apicella