VOMERO Botti, casa sventrata al Vomero ustionato terzo fratello Bennato/ Video

0

 

NAPOLI – Una deflagrazione fortissima, fumo, tanti detriti ed ecco che la festa si trasforma in terrore per gli abitanti del civico 64 di viale Raffaello al Vomero. Era da poco passata la mezzanotte di ieri quando un violento scoppio ha fatto tremare muri dell’intero stabile e mandato in frantumi i vetri persino dei palazzi adiacenti. L’esplosione è avvenuta all’interno di un appartamento al primo piano, squassato dalla deflagrazione, che ha provocato il ferimento di Giorgio Bennato, 62 anni, fratello di Eugenio ed Edoardo, i due cantanti che proprio allora erano sul palco di piazza del Plebiscito. L’uomo, ospite in casa di amici, ha riportato un forte trauma cranico e ustioni agli arti giudicati guaribili in 8 giorni. Fortunatamente illesi gli altri occupanti dell’appartamento. L’esplosione ha completamente divelto gli infissi e bucato i muri perimetrali dell’ampio salone dove la famigliola e gli amici stavano brindando al nuovo anno. Poi l’arrivo dell’ambulanza, i vigili del fuoco, i carabinieri ed il sequestro poco lontano di un’ auto di proprietà di uno degli occupanti della casa: era stracolma di fuochi di artificio.

IL MATTINO DI NAPOLI