Maiori bomba carta Amalfi senza stella Cetara assente Minori è delusione

0

Un piccolo briefing sul Capodanno in costiera amalfitana. Il fatto di cronaca più rilevante è una bomba carta al Comune di Maiori, nel palazzo Mezzacapo, e non è il primo atto di vandalismo nella cittadina governata da Antonio Della Pietra con critiche da tutte le parti, mentre Maiori non ha fatto alcun grande evento, nonostante la presenza del presentatore Alessandro Cecchi Paone, che ha casa a Positano, come assessore al ramo, la delusione maggiore è però quella di Minori guidata dal sindaco Andrea Reale; arrivano centinaia di migliaia di euro anche grazie al collegamento con la moglie di Stefano Caldoro, presidente della Regione Campania che, primario a Salerno nell’Asl, è fra le promotrici del progetto della Dieta Mediterranea, ma gli eventi, compreso il presepe vivente, sono la brutta copia del Gusta Minori senza però alcun afflusso di pubblico e nessun beneficio per la città. Dunque rispetto ai finanziamenti ricevuti a Minori va la maglia nera, mentre Ravello grazie all’uso intelligente dell’auditorium è andata bene. Amalfi un programma risicato e poco pubblicizzato senza stella, ma anche senza fondi, non si può criticare più di tanto, Atrani se l’è cavate bene, Cetara invece è un UFO, oggetto non identificato (come quello che hanno segnalato a Positanonews fra Capo d’Orso e Ravello a Natale), insomma assente, come pure Vietri sul mare, schiacciati da Salerno che ha fatto il pieno con Luci d’artista e la Nannini, Praiano è andata benino nonostante gli sconquassamenti amministrativi per il dissidio di Amendola. Sulla viabilità i carabinieri sono intervenuti su autobus che violavano i divieti di transito ma i famosi ausiliari della provincia di Salerno, almeno a Capodanno, non li abbiamo visti all’opera… forse erano loro gli UFO segnalatici dal buon Vuolo? Buon Capodanno