Maiori medici contro vigili urbani, troppe multe. Vitagliano manda lettera a striscia la Notizia

0

 

 Maiori, costiera amalfitana. E’ guerra fra medici e vigili urbani nella cittadina della costa d’ Amalfi  «La locale polizia municipale ci boicotta, multando le nostre auto private in sosta, mentre svolgiamo il nostro servizio». A sostenere questa tesi sono i medici del presidio di guardia medica di Maiori che, attraverso il loro rappresentante, Raffaele Vitagliano, hanno chiesto un incontro con il Prefetto per esporre il loro disagio. • Perché, a detta degli operatori sanitari, esisterebbe una sorta di guerra fredda con i vigili urbani. «E’ assurdo che i nostri colleghi vengano multati nell’espletamento del servizio ed è ancora più irrazionale che i loro legittimi ricorsi vengano respinti per controdeduzioni fuorvianti ed erronee». Raffaele Vitagliano non si ferma e manda anche una lettera a striscia la notizia che alleghiamoIl  riferimento a un ricorso per una multa ricevuta da un collega che  aveva attraversato la zona a traffico limitato per sostare l’auto nei pressi del presidio. Nella risposta si deduceva che il mercato c’era di venerdi non di sabato, ma in quel caso era di sabato, perchè il giorno prima era festivo,  e i vigili avevano assicurato che la multa sarebbe stata tolta

“E’ assurdo  che i nostri colleghi vengano multati nell’espletamento del servizio ed i loro legittimi ricorsi vengano respinti per controdeduzioni fuorvianti ed erroneeNoi non ci fermeremo e rivendicheremo in tutte le sedi possibili il diritto di poter lavorare in serenità e di avere referenti della pubblica amministrazioni competenti e responsabili delle loro azioni. Purtroppo assistiamo al fatto che un cittadino per rivendicare un diritto di giustizia debba comunque soggiacere ad una ulteriore tassa che anche nella ragione nessuno gli rimborserà“. (g. d. s.)