La Pallacanestro Costiera Amalfitana perde ancora nel recupero contro Angri 62 a 61.

0

I ragazzi dell’Under 17 della Pallacanestro Costiera Amalfitana perdono un’incredibile partita a 2 secondi dalle fine , quando Smeraldo in lunetta falliva i due tiri liberi decisivi.

Un momento difficile per questi ragazzi che contavano l’assenza di ben 6 giocatori della rosa, tre per infortuni e tre assenti.

Come al solito il PCA partiva alla grande con un gioco molto efficace sia in contropiede che in transizione contro l’uomo , con un vantaggio subito corposo di ben 11 punti, con una difesa efficace che faceva segnare all’Angri neanche un canestro in azione dopo ben 6 minuti. Poi per assenza di rotazioni il PCA calava fisicamente e perdeva lucidità, Coach Apicella passava a zona ma Angri rientrava chiudendo il quarto solo a – 7, con il punteggio di 20 a 13 per il PCA.

Il secondo quarto coach Apicella completava le rotazioni facendo entrare anche Castelgrande e Russo, e la partita continuava ad essere abbastanza equilibrata anche se il PCA commetteva alcuni errori dovuti sempre alla stanchezza, alla fine del quarto Coach Postiglione passava  ad una zona 3-2 che però veniva battuta bene dai ragazzi costaioli.

Il terzo quarto e stato fatale per il PCA come nelle due ultime sconfitte. Coach Postiglione passava ad una difesa mista tre a zona e due ad uomo su Confalone e Smeraldo. Sia coach Apicella che coach Petrocelli incitavano i propri ragazzi ad attaccare il ferro negli spazi vuoti , ma il gioco si arenava in numerosi palleggi di Confalone e Smeraldo con gli altri tre in campo poco collaborativi. Il terzo quarto veniva vinto di 10 punti dal’Angri che chiudeva in vantaggio di 5 punti con il punteggio di 48 a 43.

L’ultimo quarto continuava con lo stesso tema tattico con la difficoltà del PCA ad attaccare una difesa speculativa nei confronti dei portatori di palla, alcuni decisioni dubbie da parte degli arbitri accentuavano le difficoltà, ma quando a circa tre minuti dalla fine con uno svantaggio di 8 punti coach Apicella chiamava il minuto di sospensione chiamando i suoi ragazzi all’ultimo immane sforzo, loro rispondevano alla grande  rientrando in partita con una difesa ad uomo a tutto campo con l’epilogo finale sfortunato e nonostante decisioni arbitrali a sfavore che non piegavano la voglia di combattere degli Under 7 del PCA.

La partita si chiudeva con il punteggio di 62 a 61 in favore di Angri.

Coach Apicella aspettava fino alla fine che i suoi ragazzi lasciassero il campo per commentare. “Invincibile non è la squadra che non perde mai, ma è quella squadra che è pronta sempre a rialzarsi dopo le sconfitte. Questi ragazzi hanno un cuore immenso e sono fiero di loro, questa sera hanno dimostrato di essere nonostante la loro giovane età degli uomini veri prima che dei giocatori, e come in tutte le partite che hanno giocato quest’anno si sono arresi solo al suono della sirena finale. Sono immensamente dispiaciuto per loro perché meritavano una vittoria dopo tutti i problemi di infortuni e di assenze che stiamo in ogni caso gestendo. Sono altresì amareggiato per il comportamento degli arbitri che oltre gli errori hanno permesso al sig. Postiglione Mario registrato a referto come dirigente accompagnatore, di svolgere tutte le normali funzioni di coach. Niente di personale, ma domani io e coach Petrocelli saremo a Castellamare per una riunione tecnica di aggiornamento indispensabile per cumulare i crediti necessari per poter avere la tessera gara. Spero che la mia società invii una lettera di protesta che sottolinei il comportamento scorretto degli arbitri i signori Pagano e Saulle di Scafati, che sono chiamati a far rispettare le regole e che questa sera hanno compiuto volutamente una grave omissione”.

MANZI.A 22  CARRANO 4  PANSA-  SMERALDO 10  CONFALONE 17   CASTELGRANDE  FERRAIUOLO 6  RUSSO-