rapina incubo legano bimba e picchiano mamma arrestato Raffaele Romano di Sorrento

0

Un uomo di Sorrento Raffaele Romano è fra i protagonisti di una rapina incubo avvenuta in provincia di Salerno a Montecorvino Rovella, per rubare sole 120 euro hanno legato una bambina di dieci anni e picchiato la mamma. Sconcerto in penisla sorrentina, ma non solo. 

Ieri mattina  a Montecorvino Rovella hanno legato ed imbavagliato una bambina di dieci anni e percosso la madre nel corso di una rapina messa a segno in una villetta della zona.  I due  rapinatori sono stati arrestati,  un 33enne di Sorrento, Raffaele Romano ed un 38enne di Melito (Napoli) indicazioni, rivelatasi infondate, circa la presenza nell’abitazione solo di una anziana donna che custodiva una grossa somma di danaro. Il basista è un pluripregiudicato del posto di 39 anni, che aveva fornito ai due rapinatori, di Sorrento Raffaele Romano  e di Melito (Napoli), indicazioni rivelatasi infondate su chi vivesse nella villetta di Montecorvino Rovella.

I due esecutori materiali della rapina, nell’abitazione hanno trovato la piccola e la madre, rispettivamente nipote e nuora dell’anziana che in quel momento era fuori con il figlio, giunto con la famiglia per trascorrere le festività natalizie. I tre arrestati sono stati rinchiusi nel carcere di Salerno e dovranno rispondere dei reati di rapina pluriaggravata, sequestro di persona e lesioni personali.