Roma: maltrattavano e sfruttavano due disabili, in 6 mesi sottratti 25mila euro

0

 

– I due disabili venivano sfruttati da circa un anno. La donna arrestata accompagnava tutti i mesi l’anziana madre e il figlio a ritirare la pensione e poi se la faceva consegnare. L’uomo, invece, si occupava dell’educazione del figlio disabile, anche con punizioni e rimproveri di vario tipo, giustificati agli occhi della madre perche’ necessari alla sua formazione. Oltre alle due pensioni di invalidita’ i due disabili psichici consegnavano ai due aguzzini anche le elemosine che riuscivano a ottenere, circa 150 euro al giorno. La coppia aveva anche costretto l’anziana disabile ad accendere un finanziamento per l’acquisto di un’auto. A svolgere le indagini sono stati gli agenti delle Volanti, coordinati da Eugenio Ferraro e da Giuseppe Moschitta, che hanno monitorato gli spostamenti in alcune aree del centro delle due vittime e gli agenti del Commissariato Viminale, diretto da Gaetano Todaro. Gli investigatori hanno effettuato una serie di appostamenti proprio nei pressi dell’abitazione dei due sfruttatori a Guidonia seguendo tutti i loro movimenti. Qualche giorno fa, come da consuetudine, la donna ha accompagnato le sue vittime alla posta a ritirare la pensione. Poi con i soldi dei due disabili si e’ recata assieme al compagno in una sala giochi per effettuare delle puntate. I due non avevano considerato pero’ che gli investigatori avevano precedentemente contrassegnato le banconote prelevate all’ufficio postale. I due aguzzini sono stati bloccati a bordo della loro auto proprio mentre andavano a prelevare i due disabili dopo averli costretti tutto il giorno a girovagare alla ricerca di elemosine.

http://www.liberoquotidiano.it/

Lascia una risposta