Riuscirà mai a realizzarsi il sogno di 1500 idonei vincitori dei concorso nella Polizia di Stato?!

0

Non si placa la protesta dei 720 ragazzi vincitori dell’ultimo concorso per allievi agenti della Polizia di Stato, che ancora attendono la notifica per essere “parcheggiati” , con contratto precario di 4 anni (VFP4), nelle Forze Armate e poi essere incorporati nella Polizia di Stato, a differenza dei vincitori della prima aliquota che il prossimo 30 Dicembre inizieranno il loro corso di formazione.

Oltre il danno anche la beffa, Il Ministero dell’Interno invece di assumere questi ragazzi e gli altri 780 VFP4 vincitori dei due precedenti concorsi, ha ben pensato di bandirne uno nuovo per  2800 posti (vista la carenza di personale) assumendo così in breve tempo 2654 unità.

I 1500 IDONEI VINCITORI  (degli ultimi tre concorsi) dati in prestito alle varie Forze Armate si chiedono: se c’è tanto bisogno di sicurezza non risulterebbe più logico e coerente assumere i precari, e soltanto successivamente bandire un nuovo concorso per i restanti 1300 posti???

Le Istituzioni vogliono, far assopire l’entusiasmo che anima questi ragazzi e dotarsi tra 4 anni di personale ormai “vecchio” e già spremuto dalle Forze Armate.

Dov’è  allora la coerenza e la serietà di queste Istituzioni??

Questi 1500 ragazzi  sono pronti a servire lo Stato, a difendere la loro Patria, a realizzare così un grande sogno ma sono pronti a farlo adesso nel pieno della loro vita in un mondo in cui ormai ideali e valori stanno per dissolversi.

Qualche Onorevole e il sindacato UGL Polizia di Stato, hanno cercato di capire, anche tramite interrogazioni parlamentari, i motivi di queste decisioni, ma le Istituzioni nonostante tutto questo tacciono!!!

Nell’attesa, che qualcosa si smuova, i 1500 ragazzi hanno formato un comitato di controllo e cooperazione, che valuterà se si dovrà adire per vie legali.