Diario di strada: Perdifumo, Presepe del 700 cilentano e Giancarlo Di Muoio in concerto il 30 dicembre

0

Ricco di storia, paese con una grande tradizione di presepisti; arcobaleno a Betlemme (la luce nel presepe cambia di continuo); il mulino; la locanda; la grotta; anziani guardano il presepe e con un filo di voce intonano una canzone popolare…Mo vene Natale, non tengo denari, prendo una pipa e mi metto a fumà (canzone mai stata così tanto di attualità come in questo periodo…).

Natale a Perdifumo Cilento, artistico Presepe nella chiesa di San Sisto, fino al 20 gennaio; allestito da due validi presepisti; Vincenzo Fronzuti di Perdifumo, Costabile Bronzo di Castellabate; numerosi i collaboratori; nel 90, il Presepe artistico di Perdifumo, fu inserito nella sezione Avvenimenti del settimanale Famiglia Cristiana; Presepe cilentano di Perdifumo, un plastico, realizzato da Antonio Chirico di San Mango, è esposto nel Museo Internazionale del Presepe di Brembo Dalmine, Bergamo.

Concerto– Giancarlo Di Muoio, di Vatolla (Perdifumo) cantautore emergente del panorama italiano; da anni, attraverso la musica, si occupa di tematiche sociali, in concerto a Perdifumo nella Tendostruttura comunale il 30 dicembre alle ore 21; Di Muoio ha debuttato nel campo discografico,con il brano “AMICO MIO” in collaborazione con Fabio Concato, da qualche mese è in onda su tutte le radio italiane e sulla RAI a “Cominciamo bene” e ai “Fatti Vostri” .
Da pochi giorni è stato presentato anche a “Striscia la Notizia” il nuovo brano e video “VERSO CASA MIA” in collaborazione con l’AICAT (Associazione Italiana dei Club Alcologici Italiani sui problemi correlati all’alcol) e all’inviato di Striscia Luca Abete.
Giovanni Farzati