L´UDINESE SI RIPRENDE LA TESTA DELLA CLASSIFICA VINCE 2-1 CONTRO IL CHIEVO

0

L’Udinese soffre per tutto il match, ma alla fine riesce ad avere la meglio sul Chievo, scavalcando, almeno per una sera, la Juve e portandosi da solo in vetta alla classifica. Al “Friuli” decidono nella ripresa i gol di testa del solito Di Natale al 23′ e di Basta al 34′ per il 2-1 finale. Una vittoria molto sofferta per la squadra di Guidolin contro un avversario al quale non è bastata la splendida rete del neo entrato Paloschi al 38′.

LA PARTITA
Pur disputando una partita al di sotto delle attese, anche messa in difficoltà da un Chievo tonico e ben disposto in campo, l’Udinese continua a sognare. Non un posto in Europa, ma addirittura lo scudetto. In attesa del big-match di lunedì sera all’Olimpico, Di Natale e compagni sono i nuovi leader del campionato e chi continua a sottovalutarli rischia di dover fare un passo indietro. Sta di fatto che, contro ogni pronostico, il recupero della prima giornata contro la Juve rischia di trasformarsi nel vero scontro al vertice del girone di andata.

La partita si decide nei secondi quarantacinque minuti di gioco. Nel primo tempo le due squadre si affrontano a viso aperto e all’inizio il Chievo sembra prendere un po’ di sorpresa l’Udinese. A metà frazione Luciano, pescato sul filo del fuorigioco da Sammarco, spreca malamente calciando fuori di poco davanti ad Handanovic. Col passare dei minuti, però, i friulani aumentano la spinta e gli ospiti si accontentano di agire di rimessa. Dopo uno scontro aereo tra Handanovic e Pellissier, per fortuna senza conseguenze, è tuttavia la squadra di Guidolin a sprecare un ghiotto contropiede con Asamoah, che strozza troppa il sinistro. Prima dell’intervallo due occasioni per parte. Il Chievo reclama un rigore su Pellissier, a terra in area dopo un contatto (non clamoroso a dire la verità) con Benatia, ma Valeri mostra il giallo all’attaccante aostano. Sul fronte opposto un missile dello stesso Benatia viene deviato in angolo da un attento Sorrentino. Equilibrio confermato e pari giusto.

La rirpesa è ricca di emozioni e anche di gol. Si vede subito che l’Udinese ha più fame e sono proprio i padroni di casa a sfiorare il vantaggio con Isla e Di Natale, fermati a un passo dalla rete soltanto da un po’ di sfortuna e da Dramé e Frey. Le squadre si allungano e il Chievo si conferma pericolosissimo nelle ripartenze. A sbloccare il risultato è però il bomber dei bomber, quel Di Natale che sfrutta un perfetto cross di Isla e solo soletto insacca per il vantaggio. Gli uomini di Di Carlo le provano tutte per agguantare il pari, ma vengono trafitti ancora dalla loro sinistra, da dove parte il corner che Basta infila in rete anticipando Dramé e procurandosi anche un taglio in faccia. Non è finita perché i clivensi hanno cuore e gambe e soprattutto un Paloschi che si inventa un meraviglioso destro da fuori aerea e tiene in ansia i tifosi friulani. Moscardelli negli ultimissimi minuti ha sulla testa la palla del pareggio, ma non centra lo specchio. Poi è solo festa per i vincitori, sempre meno miracolo e sempre più protagonisti della Serie A.

LA PARTITA MINUTO PER MINUTO

LE PAGELLE
Basta 7
Sulla fascia è un’iradiddio e il gol è il giusto premio alla sua dedizione e al suo coraggio

Isla 7,5 Se Di Natale è il braccio armato, Isla è la mente di una squadra che sa prendere per mano e guidare davanti a tutti
Di Natale 7,5 Fatica un po’ a carbuare, ma quando ingrana diventa un treno inarrestabile. Non è una novità per il re dei capocannonieri
Luciano 6,5 Si mangia un gol facile nel primo tempo, però, nonostate non sia più un ragazzino, è ancora una pedina indispensabile
Paloschi 7 In un quarto d’ora mette a segno un gol meraviglioso e spaventa, quasi da solo, l’Udinese. Forse bisognerebbe dargli più spazio visto che Thereau e Pellissier ogni tanto steccano

IL TABELLINO
UDINESE-CHIEVO 2-1
Udinese (3-5-2):
Handanovic 6; Benatia 6,5, Danilo 6,5, Ekstrand 6,5; Basta 7 , Isla 7,5 (44′ st Doubai sv), Badu 6, Asamoah 6,5, Armero 6; Floro Flores 6 (27′ st Abdi 6), Di Natale 7,5. A disp.: Padelli, Neuton, Pasquale, Fabbrini, Torje. All.: Guidolin 7

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino 6; Frey 6,5, Cesar 6, Andreolli 6, Dramé 6,5; Luciano 6,5, Bradley 6, Hetemaj 6 (44′ st Vacek sv); Sammarco 6 (30′ st Paloschi 7); Thereau 6 (41′ st Moscardelli 5,5), Pellissier 6. A disp.: Puggioni, Morero, Jokic, Uribe. All.: Di Carlo 6,5
Arbitro: Valeri
Marcatori: 23′ st Di Natale, 34′ st Basta (U), 38′ st Paloschi (C)
Ammoniti: Bradley, Pellissier, Thereau, Dramé, Moscardelli (C), Badu, Isla (U)
Espulsi: –

Fonte.sportmediaset