COLPITO A PUGNI DA UN SEDICENNE, MUORE DOPO 5 MESI DI AGONIA

0

VENEZIA – Un’agonia di cinque mesi per un uomo che aveva cercato, lo scorso 12 luglio, di sedare una lite tra due fidanzatini. I due, sedici anni lui e 14 lei, stavano discutendo animatamente e lui era arrivato a colpire la ragazza. Giovanni Fullin, 67 anni, è allora intervenuto in difesa della giovane, ma non si aspettava la reazione violenta del ragazzo, che lo ha colpito con un pugno in pieno volto e l’ha fatto cadere sbattendo la testa. Un passante riuscì a dare l’allarme al 113, ma quando i medici del Suem arrivarono sul osto le condizioni dell’uomo erano gi disperate. Ricoverato in coma nel reparto di rianimanzione dell’Angelo, è stato incosciente negli ultimi cinque mesi, fino a quando non è sopravvenuta la morte, la notte scorsa. La treagedia avvenne proprio sotto casa di Giovanni Fullin, e la moglie fu una delle prime persone ad accorrere.Sul posto anche gli agenti delle Volanti della questura di Venezia che presero in consegna i due ragazzini, affidati poi ai rispettivi genitori. Ieri è stata eseguita l’autopsia sul corpo dell’uomo su incarico della Procura dei minori per accertare se la morte sia da ricondurre all’azione del giovane che sferrò il pugno. Il ragazzino, ora 17enne, è un trevigiano di Casale sul Sile. L’accusa che gli potrebbe essere contestata è di omicidio preterintenzionale.

FONTE LEGGO