L´invenzione del mezzogiorno di Nicola Zitara

0

L’invenzione del mezzogiorno: una storia finanziaria

Salone degli affreschi di Palazzo Mezzacapo

Maiori 10 dicembre 2011 ore 17.30

 

Con il patrocinio del comune di Maiori, sabato 10 dicembre alle ore 17.30, nel Salone degli Affreschi di Palazzo Mezzacapo, l’associazione culturale Movimento Neoborbonico ricorda il meridionalista Nicola Zitara, di origini maioresi, presentando la sua ultima opera “L’invenzione del mezzogiorno, una storia finanziaria”.  Ad aprire l’evento saranno il sindaco di Maiori, Antonio Della Pietra e il consigliere delegato alla Cultura Mario Piscopo. Faranno seguito gli interventi della professoressa Antonia Capria Zitara, presidente dell’associazione Due Sicilie “Nicola Zitara”, il dottor Lorenzo Terzi, archivista e delegato di Napoli del Movimento Neoborbonico e l’avvocato Pasquale Zavaglia, delegato e consigliere dell’associazione “Due Sicilie”. Modereranno i lavori Francesco de Crescenzo, delegato di zona del Movimento Neoborbonico e Donato Sarno, segretario del Centro di Storia e Cultura amalfitana.

Nell’Opera postuma lo storico revisionista, meridionalista ed economista raccoglie documenti e tabelle, frutto di anni di ricerche e studi approfonditi, relativi alla storia finanziaria dell’Italia pre e post-unitaria, con cui analizza dettagliatamente gli effetti contrastanti che il Risorgimento ha avuto tra Nord e Sud. Discendente  di una famiglia ottocentesca originaria di Maiori, in seguito alla morte del padre, Nicola eredita l’antica azienda di famiglia di trasporto merci, insediatasi, nei primi del Novecento, nella marina del Siderno, dove è nato nel 1927 e morto il primo ottobre del 2010. Docente di diritto a Cremona e poi imprenditore, intraprende un minuzioso studio delle leggi economiche dopo il rovinoso fallimento dell’azienda provocato da circostanze ostili al mercato meridionale. “Questo paese è un oggetto antico nato dal mare prima della storia. Nessuno può pretendere che cambi facendogli trascinare il Carro del Sole. Cambierà soltanto quando i Raffaele Cutolo e i Totò Riina di mestiere faranno i ministri invece che i mafiosi. Mi fermo qui. Auguro buon lavoro a chi proseguirà il racconto. La storia del Sud è tutta da riscrivere.” Con questo saluto Nicola conclude il suo lavoro, il suo libro, la sua vita, lasciando un monito sagace e stimolante  alle generazioni che vivranno la “nazione meridionale”, come lui usava definire.



 

 

Info: Ufficio stampa Giovanna dell’Isola 3316143261 www.comune.maiori.sa.it

         Assessorato alla Cultura   tel. 089814209  cultura@comune.maiori.sa.it  

       

         Salvatore Lanza (segretario nazionale del Movimento Neoborbonico) 347 8492762

         Francesco De Crescenzo (delegato di zona del Movimento Neoborbonico) 347 5512762