FIORENTINA ROMA 3-0.LE PAGELLE

0

La Fiorentina torna a sorridere in campionato superando 3-0 la Roma al Franchi e trovando la prima vittoria della gestione Delio Rossi. Partita subito in discesa per i viola che al 15′ trovano un rigore, con espulsione di Juan, procurato e realizzato da Jovetic. I giallorossi reagiscono ma senza tirare in porta e al 44′ subiscono il raddoppio di Gamberini. Nella ripresa espulsi Gago e Bojan con Silva che arrotonda dal dischetto nel finale.

LA PARTITA

Un sospiro di sollievo grosso così. Può essere interpretata anche in questo modo la bella vittoria della Fiorentina contro la sempre più indecifrabile Roma di Luis Enrique. Una vittoria che dà respiro a una classifica pericolante. Tre punti arrivati con un risultato che non rispecchia la differenza in campo ma che premia, grazie anche alle circostanze (vedasi rigore e superiorità numerica dopo un quarto d’ora), la squadra più concreta, trascinata da un fuoriclasse puro che risponde al nome di Steven Jovetic. Dall’altra faccia della medaglia, quella scura (forse di più scuro al momento c’è solo il volto di Totti in panchina), c’è la Romadi Luis Enrique. Bella a tratti da vedere ma ancora una volta inconcludente al momento di finalizzare l’industriale quantità di passaggi orizzontali. Una bocciatura che arriva dal risultato in maniera pesante e forse un tantino eccessiva. Ma per fare punti bisogna segnare. E questo la Roma non lo fa.

Lo fa eccome invece la Fiorentina che pur dimostra di non aver ancora lasciato alle spalle il momento critico. I viola vanno in vantaggio praticamente subito dopo un primo quarto d’ora passato a bombardare Stekelenburg da distanze siderali ma senza impegnarlo. La magia di Jovetic poi illumina una giornata grigia portando al rigore, poi trasformato, e all’espulsione di Juan in un colpo solo che mette la gara in discesa, almeno a rigor di logica. Il campo invece dice il contrario. I giallorossi con un uomo in meno prendono in mano la partita forse approfittando della fragilità mentale della squadra di Rossi che si rintana nella propria metà campo. I viola soffrono ma a dare una mano a Boruc ci pensano i giocolieri di Luis Enrique che si passano la palla in continuazione senza mai affondare l’ombra di un colpo. A punire questo atteggiamento ci pensa Alessandro Gamberini, capitano viola e vera e propria criptonite per la squadra della capitale, che segna il 2-0 da angolo a pochi secondi dall’intervallo.

L’atteggiamento degli uomini di Luis Enrique non cambia nemmeno nella ripresa quando la Fiorentina si chiude per sfruttare al meglio le ripartenze negli spazi che diventano voragini quando Fernando Gago si fa cacciare per doppia ammonizione. Nel finale c’è tempo anche per un’altra espulsione, più stupida che altro, quella di Bojan che a cinque dal termine si sostituisce a Stekelenburg regalando il rigore a Silva (che trasforma il 3-0) e perdendo il diritto, come i compagni del resto, di sfidare la Juventus settimana prossima. Sarà contento, si fa per dire, Totti. Forse finalmente potrà giocare ma quel che conta è che dalle parti di Trigoria ora quelli che cominciano a storcere il naso per il progetto di Lucho cominciano a diventare parecchi.

LE PAGELLE

Jovetic 7,5 – La sua assenza si è notata dalle parti di Firenze. Accende la gara e la squadra con giocate incredibili ma trova il gol solo su rigore. Da seconda punta, se possibile, è ancora più pericoloso di quanto giostra dietro gli attaccanti.

Bojan 4 – Se già non sei protagonista positivo di una gara persa, non tiri in porta nemmeno piangendo e non sei pericoloso, se decidi di farti cacciare a risultato compromesso respingendo il pallone volontariamente con le mani sulla riga prendendoti il rosso che ti fa saltare la Juve, beh, qualche problema c’è.

De Rossi 6,5 – La fascia da capitano gli si addice come non mai. Mentre la baracca affonda sotto il diluvio del Franchi, lui non si piega. Solo il triplice fischio finale lo convince a lasciar perdere.

Gamberini 7 – Quando vede la Roma, segna. Ma non solo, dietro soffre ma tiene alta la guardia. Certo, il fatto che gli avversari di tirare non abbiano la benché minima intenzione, lo aiuta.

Luis Enrique 4 – Il suo progetto, ambizioso quanto si vuole, sta affondando. Ci vuole tempo, è vero, ma anche uno stralcio di risultati. La sua panchina comincia a traballare davvero.

 

IL TABELLINO

FIORENTINA-ROMA 3-0
Fiorentina (4-3-1-2):
Boruc 6; De Silvestri 6,5, Gamberini 7, Nastasic 6, Pasqual 6; Behrami 6,5 (45′ st Munari sv), Montolivo 6, Vargas 6; Lazzari 6 (35′ st Salifu sv); Jovetic 7,5, Gilardino 6 (18′ st Silva 6,5). A disp.: Neto, Camporese, Romulo, Ljajic. All.: Rossi 6,5.

Roma (4-3-3): Stekelenburg 6; Cicinho 5,5 (28′ st Greco 6), Juan 5, Heinze 6, Taddei 5,5; Perrotta 5 (14′ st José Angel 5), De Rossi 6,5, Gago 5; Pjanic 5,5 (25′ st Simplicio 5), Lamela 5,5, Bojan 4. A disp.: Curci, Cassetti, Totti, Caprari. All.: Luis Enrique 4.
Arbitro: Damato
Marcatori: 17′ rig. Jovetic, 44′ Gamberini, 41′ st rig. Silva 
Ammoniti: Gago (R)
Espulsi: 15′ Juan (R) per gioco scorretto, 31′ st Gago (R) per somma di ammonizioni, 40′ st Bojan (R) per gioco scorretto

fonte:sportmediaset

Visita il mio blog

 

http://calcionapoli.positanonews.it