La Pallacanestro Costiera Amalfitana perde di tre punti contro il Delta Salerno 49-46

0

Sfortunati i ragazzi Under 17  della Pallacanestro Costiera amalfitana che perdono una partita combattuta fino a sette decimi dalla fine quando un tiro da tre di Smeraldo avrebbe portato all’over time il Delta Salerno.

Assenti Manzi Antonio e Andrea Apicella,  Coach Apicella partiva con il quintetto solito con Carrano al posto di Antonio Manzi.

Il PCA partiva molto bene con una grande difesa ad uomo, e con numerosi contropiedi conclusi quasi sempre dal solito  Angelo Manzi che chiudeva poi la partita con 19 punti. Il primo quarto si chiudeva con il punteggio di 18 a 11 per il PCA. Sembrava netto il predominio della squadra della Costiera Amalfitana anche nel secondo quarto con i primi cambi con l’entrata in campo sia di Petrosino che di Castelgrande, ma poi Coach De Dominicis schierava una zona 1-3-1 che iniziava a dare dei problemi ai giovani del PCA che venivano lentamente risucchiati in un gioco meno aggressivo e poco proficuo in velocità il Delta vinceva il secondo quarto 10 a 6. Il primo tempo si chiudeva con il punteggio di 24 a 21 per il PCA.

Negli spogliatoi c’era molta fiducia, ma nel terzo quarto sia per stanchezza, sia per alcuni canestri facili sbagliati, due bombe da tre da parte del Delta lo portavano per la prima volta in vantaggio e l’inerzia della partita cambiava radicalmente. Questa volta era il PCA che doveva inseguire, nel frattempo Coach Apicella completava le rotazioni, entrava in campo anche Ferraiuolo assente da tempo per infortunio. Ottimo impatto anche per Di Bianco e Ruocco nei minuti giocati con grosso apporto di tenacia e personalità.

Il quarto finale era molto difficile per la squadra Di Apicella e Petrocelli, i ragazzi del Delta sull’entusiasmo di un vantaggio insperato continuavano a non mollare, ma il capitano Smeraldo con una  grande difesa insieme a tutta la squadra  restavano incollati al Delta nonostante uno svantaggio che a tre minuti dalla fine era di nove punti.

Prima i tre tiri liberi sbagliati da Smeraldo poi un time-out suggerito da coach navigato da parte di Confalone  e poi da tutta la squadra a coach Apicella che disegnava uno schema che doveva portare al tiro da tre  Smeraldo, movimento riuscito alla perfezione ma l’ottimo tiro veniva beffardamente espulso dal ferro e la partita finiva in un tripudio da parte dei ragazzi del Delta per una vittoria forse all’inizio non prevista.

Alla fine della partita coach Apicella dichiarava: “Nonostante la sconfitta sono molto sodisfatto dei miei ragazzi che hanno combattuto tutti dal primo secondo fino agli ultimi decimi della partita. Il lavoro che stiamo svolgendo in difesa sta dando i suoi frutti, questa sera siamo stati una vera squadra e tutti hanno dato un apporto significativo, sono orgoglioso di loro perché stanno crescendo prima come uomini e poi come giocatori, faremo un grande campionato e tutti dovranno sudare per vincere contro di noi. In questo secondo periodo di pausa lavoreremo molto anche sull’attacco alla zona, unico neo della serata”

MANZI.A 19 CARRANO 8 PANSA 6 SMERALDO 4 CONFALONE 3 DI BIANCO 2 RUOCCO 2 CASTELGRANDE 2

FERRAIUOLO-  RUSSO- DI PALMA- PETROSINO –