Volley, serie D uomini. La sosta fa male alla Netgroup battuta in casa dall’Ischia (3-0)

0

NETGROUP VOLLEY 1950 0
ISCHIA VOLLEY                3
 
(18-25; 18-25; 9-25)
 
Netgroup Salerno: Bordese, Gallotta 10, Koshedzhiyski 4, Mammone 6, Monaco 5, Plaitano, Poto, Santangelo, Senatore 5, Milione (L). All.: Stanzione.
 
Ischia Volley: Bruno 9, Buono 3, De Siano, Di Costanzo, Di Massa 5, Iacono 9, Minichini 2, Ferrandino (L). All.: Cambria.
 
Arbitro: Citro di Salerno.
 
SALERNO – Giornata da dimenticare per la Netgroup Volley Salerno 1950 che, tra le mura amiche della palestra ‘Genovesi’, è stata sconfitta 3-0 dall’Ischia Volley. Una prestazione sottotono per gli uomini di Stanzione, che sono stati liquidati dagli isolani in soli 56 minuti, dimostrando che la sosta forzata non è stata da aiuto a capitan Senatore e compagni per far tesoro degli errori commessi nelle prime giornate del torneo. Nulla può nemmeno la sagacia tattica di Senatore, tecnico esperto e competente, che però non può fare le nozze con i fichi secchi.
Venendo al dato tecnico, pronti e via e la Netgroup parte meglio degli avversari, ma è solo un’illusione. Ischia riorganizza le idee, inizia a macinare gioco e son dolori per i padroni di casa che vengono sconfitti nel primo parziale per 18-25. Nel set successivo la musica non cambia. La Netgroup, complice anche qualche errore di troppo, non morde ed un’Ischia cattiva ne approfitta per mettere in cassaforte il secondo parziale chiudendo i conti sempre sul 18-25.
L’ultimo set è pura accademia per gli ospiti che gelano la Netgroup inchiodandola sul 9-25.
A fine gara musi lunghi in casa salernitana per la brutta sconfitta. Secondo i ben informati la sconfitta con la squadra napoletana metterebbe a rischio la panchina di Stanzione. Un’indiscrezione che viene avvalorata dalla presenza, durante la gara del ‘Genovesi’, di due tecnici di levatura internazionale.