POSITANO: SEQUESTRATI QUATTRO IMMOBILI ABUSIVI. DENUNCIATI SETTE RESPONSABILI.

0

Ancora un intervento delle fiamme gialle di mare a Positano in costiera amalfitana. In pochi giorni una decina di sequestri ad immobili con una ventina di indagati presso la procura di Salerno con altrettanti procedimenti che saranno aperti presso il tribunale di Amalfi, la Guardia di Finanza Navale ha puntato i riflettori sulla cittadina costiera.

I militari della Sezione Operativa Navale di Salerno, nell’ambito della intensificazione dei servizi di polizia ambientale e controllo economico del territorio, disposti dal Reparto Operativo Aeronavale di Napoli, hanno sottoposto a sequestro nel Comune di Positano quattro immobili abusivi. Il primo sequestro è avvenuto perché i comproprietari del terreno, in assenza di titoli autorizzativi/concessori, avevano realizzato due immobili per complessivi mq. 140.

Il secondo sequestro si è reso necessario perché il proprietario del fondo, nelle immediate adiacenze all’immobile di sua proprietà, in assenza di titoli autorizzativi/concessori, aveva realizzato un unità abitativa indipendente di mq. 70. Il terzo sequestro, un’immobile di mq. 67, è stato eseguito su opere già sequestrate da altro organo di Polizia nel 2007 e sulle quali erano stati, peraltro, violati i sigilli posti a garanzia del primo provvedimento cautelare. Tutti gli abusi ricadono all’interno del perimetro del Parco Regionale dei Monti Lattari, in una zona riconosciuta “patrimonio dell’Umanità” dall’UNESCO. I proprietari, M.A. di anni 65 originaria di Praiano, R.G. di anni 37, R.M.L. di anni 44, R.R. di anni 39, R.G. di anni 39 e C.L. di anni 73 tutti originari di Positano,sono stati deferiti alla competente A.G. per violazione dei sigilli, danneggiamento e deturpamento di bellezze naturali, oltre alle violazioni in materia urbanistica e paesaggistica. L’operazione si è svolta con la collaborazione del personale dell’Ufficio Tecnico e della Polizia Municipale del Comune di Positano.