ALCHIMIE IN VILLA, VENERDI´ A PORTICI UN EVENTO PER GLI APPASSIONATI DI PROFUMERIA ARTISTICA

0

Venerdì 25 novembre alle 19.30 Villa Savonarola a Portici aprirà i suoi cancelli per accogliere un evento di grande rilievo e importanza per gli amanti della profumeria artistica e di nicchia.

La serata prevede, con l’accompagnamento di sapienti “nasi”, l’incontro con le maggiori famiglie olfattive e la presentaizone delle ultime innovazioni connesse alla materia.

L’evento colminerà con la performance del noto parfumer creator Angelo Orazio Pragoni, naso di O’DRIU’, l’artista rivelerà con un profumo inedito i sentieri per l’Arte, attraverso la commedia e il riso.

Gli ospiti verranno condotti in un “percorso” da una guida silenziosa, passando attraverso un corridoio riecheggiante di canti gregoriani ad ombra di candela, sino a trovarsi in un “confessionale” soli, appartati e disinibiti. In mano una bacchetta di cristallo, strumento che intinto in una ampolla rivelerà i segreti del liquido profumato, LUMORE, un profumo destinato a rimanere unico perché “nessuno potrà averlo.

Al contatto con LUMORE l’olfatto si eleverà sugli altri sensi che finiranno per essere anestesizzati per poter indagare la “Commedia” e il “Riso”.

L’idea di Angelo Orazio Pragoni nasce dal desiderio di approfondire il mistero del pensiero di Aristotele e del suo mai trovato secondo Libro della Poetica. Perché questo libro così discusso è scomparso nella polvere dei secoli? La teoria dello scrittore Umberto Eco, raccontata ne Il Nome della Rosa, è che questo testo rappresentasse un pericolo per le impalcature ecclesiastiche medievali. L’intuizione di Pragoni lo conduce all’ipotesi che Aristotele nel suo secondo Libro parlasse solo dell’olfatto, individuando in quest’ultimo il senso primario per giungere all’Arte attraverso la Commedia.

L’olfatto è il più ancestrale dei sensi. Un senso che induce alla Poetica a priori, essendo non codificabile e in grado di stimolare emozioni spontanee legate alle sfumature odorose.

Gli stati dell’animo “liquidi” o “umori”, come nella medicina di Ippocrate, possono essere influenzati da un altro liquido che attraverso il naso rigenera la nostra attitudine e la nostra indole.

LUMORE è il profumo che susciterà queste reazioni emotive, inaspettate, poetiche e artistiche.

Il tutto avverrà a Portici, in un unico luogo, con un unico profumo in un unico momento e rito. Sarà una occasione per aprirsi al mondo della conoscenza e della sensibilità grazie ad un profumo mai fiutato prima e che mai più sarà fiutato.

LUMORE infatti è e resterà unico, potrà essere respirato solo a Portici il 25 novembre 2011 dove si potrà vivere una esperienza che trasformerà, forse per sempre, il nostro …umore.

Lascia una risposta