CAPRI. I SINDACATI: "VIGILI A MARINA GRANDE SENZA SEDE IDONEA, SENZA WC E SENZA RISORSE.

0

Il responsabile provinciale del Coordinamento Sindacale Autonomo-Csa, dipartimento polizia locale, Vincenzo Pagano, ha inviato una nota al sindaco di Capri e al corpo della polizia locale in merito all’impiego dei vigili urbani dopo gli episodi criminali verificatisi di recente nella zona di Marina Grande. Nel mirino dell’organizzazione sindacale è finito il sindaco Ciro Lembo alla luce delle dichiarazioni rese all’indomani dell’incendio doloso di un motorino: il primo cittadino aveva annunciato che avrebbe chiesto maggiori controlli alla polizia municipale puntando soprattuto sull’ultima nave. Ma il sindacato gli risponde a stretto giro di posta che in assenza dell’attesa riforma, senza risorse, senza una sede idonea e senza wc non se ne fa proprio nulla. Ecco il testo integrale del documento del sindacalista Pagano. “La scrivente organizzazione sindacale, in merito ai gravissimi atti criminali compiuti al porto di Capri e le conseguenti dichiarazioni rese dal Sindaco circa il futuro impiego della Polizia Municipale, ha il dovere di fare alcune precisazioni. Certamente è dovere del Sindaco garantire la sicurezza dei cittadini, ma fin quando non ci sarà una riforma nazionale, non potrà farlo attraverso la Polizia Locale. Da tempo si parla inutilmente di riformare la Polizia Locale, ma fino ad ora la categoria resta quella di un qualsiasi impiegato comunale, con la differenza che è in grado di far rispettare il codice della strada e qualche regolamento, ma che, sicuramente, non ha la minima competenza per poter garantire la sicurezza dei cittadini e contrastare la criminalità. Basti pensare che la Municipale non può accedere allo SDI, l’armamento dei propri appartenenti è facoltativo e limitato al territorio dove opera e nelle sole ore si servizio; IL coordinamento con le altre forze di polizia non è mai realizzabile efficacemente fin quando la Polizia Locale avrà lo stesso contratto di tutti i dipendenti dell’Ente e le stesse risorse economiche. Infatti, allo stato attuale non è possibile finanziare alcuna attività al di fuori delle normali ore di servizio poiché non vi sono risorse economiche. Inoltre, al porto esiste già un servizio della Polizia Locale che termina alle ore 20,00, ma non vi è nemmeno una sede idonea. Magari sarebbe opportuno dotare il personale di una sede idonea ed evitare che i vigili siano costretti a trovare un posto dove fare i propri bisogni. Ormai sembra diventata una moda quella di dire ai cittadini che i problemi della sicurezza si risolvono con la Polizia Locale, ma può sentirsi sicuro un cittadino se prima non sono sicuri quelli che dovrebbero difenderli?”.

FONTE INFORMATORE POPOLARE