CSTP: CONTRATTI DI SOLIDARIETA´ PER EVITARE GLI ESUBERI

0

 

Non è un aut aut ma suona proprio come una sorta di ultima spiaggia se non si vuole procedere a dei licenziamenti. Mario Santocchio, presidente del Cstp, è stato chiaro nell’esposizione della situazione in cui è costretto a muoversi il consorzio del trasporto pubblico salernitano dopo i tagli ai fondi operati a livello regionale. Se si vuole consentire a tutti di conservare il proprio posto di lavoro c’è bisogno di fare sacrifici. E’ la classica coperta corta che va adattata. Sono 150 gli esuberi che sulla carta da gennaio 2012 dovrebbero restare fuori dall’azienda, l’alternativa è la riduzione dell’orario di lavoro per gli altri dipendenti. Nessun part time ma solo l’adozione di quello che è considerato una sorta di contratto di solidarietà. I lavoratori diminuiscono del 17% il loro orario di lavoro con diretta conseguenza sulla busta paga ma in questa maniera si garantisce a tutti il proprio posto di lavoro. L’alternativa è il licenziamento. Impensabile che gli enti aderenti, a corto di fondi ed in alcuni casi morosi nei confronti dello stesso consorzio, provvedano alla ricapitalizzazione nella prossima assemblea dei soci. Una situazione alquanto delicata in cui i sindacati sono costretti a muoversi, ponderando con estremo scrupolo l’intera questione evitando colpi di testa e decisioni affrettate che potrebbe avere l’effetto di un elefante all’interno di un negozio di cristalli. Tutto questo tenuto conto anche della questione stipendi, anche questi a rischio, anche se dalla Regione Campania giungono buone notizie sull’erogazione della tranche di settembre dei fondi consentendo così di pagare stipendi e tredicesime. Restando sul fronte trasporti al via da oggi pomeriggio a Salerno anche la sperimentazione delle navette dallo stadio Arechi per il centro città per le Luci d’Artista. I capolinea saranno il lato tribuna dello stadio di via Allende e piazza della Concordia e quattro saranno le fermate intermedie. C’è molta curiosità su come sarà la risposta a questo servizio mirato a snellire il traffico in pieno centro. Importante sarà la segnaletica posta nei punti chiave delle arterie stradali dirette verso Salerno che consiglierà vivamente di usufruire dei parcheggi dello stadio Arechi e di utilizzare le navette per raggiungere il centro della città.

tratto da TV OGGI SALERNO