Nocerina, un pareggio che sa di beffa

0

In una gara in cui necessitava conquistare i tre punti la Nocerina spreca il doppio vantaggio e regala un punto al Vicenza. Sorpresa in casa rossonera dove Auteri lascia in panchina il portiere Gori facendo esordire il giovane Russo, a centrocampo Sacilotto vince il ballottaggio con Marsili mentre in attacco Negro gioca dal primo minuto al posto di Catania.

Al via la solita partenza a razzo dei rossoneri che nei primi due minuti di gioco sull’asse Negro-Castaldo si rendono pericolosi con quest’ultimo che prima viene anticipato e poco dopo manca di poco la palla. Due minuti dopo, su un rilancio sbagliato di Frison, Farias sparacchia debolmente verso la porta. Al 7′ risponde il Vicenza con Gavazzi che dopo aver preso sulla trequarti avanza sulla destra fino al limite e poi fa partire un bolide dove trova però il giovane Russo a deviare in angolo. Ma è solo un lampo perchè l’azione molossa è continua e al 13′ Castaldo va via ad un difensore sulla linea di fondo sulla sinistra entra in area e serve l’accorrente Negro che stoppa e tira da posizione ravvicinata ma la palla va alta sulla traversa. Il gol sembra nella’rea ma arriva ncora una volta su penalty: è il 16′ quando su un contropiede ddi Negro questo serve filtrante Farias sulla sinistra, finta del brasiliano ad accentrarsi e poi ancora a scendere sull’out e il difensore lo stende. E’ rigore. Sul dischetto si presenta Castaldo che realizza. Subito il gol il Vicenza prova a rispondere, portandosi più avanti col baricentro ma questa volta la difesa è attenta e non fa troppi complimenti nello sparare la palla in avanti rinunciando alle ripartenza. Ma la tattica funziona perchè il Vicenza non riesce a chiudere la Nocerina e anzi quando i padroni di casa riescono a ripartire creano azioni da gol come al 40′ quando da un ottimo lancio di Sacilotto per Farias, questo aggancia ed entra in area, solo davanti al portiere però tira addosso a Frison sprecando la palla del raddoppio. L’unica azione del Vicenza arriva in pieno recupero con un tiro di Soligo dal limite che va di poco alta sulla traversa. Finisce la prima frazione di gara.

Nella ripresa Cagni opera un doppio cambio: entrano Bariti e Baclet al posto di Tonucci e Paolucci, ma arriva invece il subito il raddoppio dei rossoneri: 5′ Negro difende palla sulla sinistra serve l’accorrente Bolzan che crossa al centro, sul secondo palo arriva come un treno Sacilotto che trafigge Frison. Il gol taglia le gambe al Vicenza mentre la Nocerina difende bene con il giovane portiere Russo sempre ben attento nelle uscite. Arrivano i primi cambi anche per Auteri, poi però nel quarto d’ora finale il Vincenza effettua il suo forcing finale e complice una difesa troppa schiacciata in area trova prima il gol che accorciale distanze con Abbruscato al 31′ che approfitta di uno svarione di Pomante e poi nel finale, al 42′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo il gol del pari con Bastrini lasciato colpevolmente tutto solo sul secondo palo. Il tentativo di inserire Plasmati nei minuti finali non da i suoi frutti e la gara termina con un pareggio che sa di beffa per la Nocerina dopo aver controllato la gara per più di un’ora. Ora col Varese sarà indispensabile ottenere una vittoria.

IL TABELLINO

Nocerina (3-4-3): Russo, Di Maio, De Franco, Pomante, Scalise, Sacilotto, De Liguori, Bolzan, Negro, Castaldo, Farias. A disp.: Gori, Nigro, Alcibiade, Marsili, Donnarumma, Plasmati, Catania. All. Auteri

Vicenza (4-4-2): Frison, Bastrini, Martinelli, Tonucci (1′ st Bariti), Giani, Gavazzi, Rigoni, Soligo, Mustacchio (14′ st Paro), Paolucci (1′ st Baclet), Abbruscato. A disp.: Acerbis, Zanchi, Misuraca, Tulli. All. Cagni

Arbitro: Candussio di Cervignano

Marcatori: 17′ rig. Castaldo (N), 5′ st Sacilotto (N), 31′ st Abbruscato (V), 42′ st Bastrini (V)

Ammoniti: Sacilotto (N), Bolzan (N), Abbruscato (V), Rigoni (V)

Angoli: 3-8; Recuperi: 4′ pt, 3′ st

Note: Spettatori 7000 circa

Fonte: www.TuttoNocerina.com