Netgroup Salerno, riposo forzato in campionato. Ma la società si consola con il settore giovanile

0

SALERNO – Continuerà ad allenarsi duramente anche questo fine settimana la Netgroup Volley 1950 Salerno in questo week-end in cui il campionato di serie D maschile è fermo. La squadra salernitana, infatti, osserverà il turno di riposo previsto dal calendario.
Uno stop che servirà per recuperare agli atleti alle prese con vari acciacchi e ricaricare le ‘batterie’ in vista di una stagione che si preannuncia rovente per la lotta per il discorso promozione e per non retrocedere. Basti pensare che la Netgroup proprio domenica 27 novembre avrà un impegno non indifferente contro l’Ischia, al terzo posto in classifica con 7 punti e tra i protagonisti in questo avvio di stagione. Ma, nel frattempo, la società di Gino Ciafrone si concentra anche sul florido settore giovanile gestito da Mario Alfano. Giovedì, infatti, ha fatto il suo esordio, tra le mura del ‘PalaDonBosco’ di Salerno, la formazione femminile Under 16 della Netgroup. Le ragazze guidate da Luca Gallotta e Adriano Senatore, dopo una gara piena di emozioni, sono state sconfitte al tie-break dalla Pgs Salerno. Ma nonostante il risultato le atlete salernitane hanno dimostrato di avere ampi margini di crescita e miglioramento, cosa che ha reso entusiasta il presidente del sodalizio di via Santamaria, Gino Ciafrone. “A noi vincere o perdere non interessa”, ha detto Ciafrone. “Basta che le ragazze si divertano e contro la Pgs ho assistito ad una partita avvincente. Noi della Netgroup 1950 cerchiamo di farle crescere nei principi dello sport di squadra”. Una bella soddisfazione per Ciafrone che, a distanza di cinque anni, riporta nella città capoluogo il settore giovanile della Netgroup Volley 1950. Intanto, tornando a parlare di nuovo della prima squadra, questo fine settimana senza incontri dovrebbe permettere a coach Stanzione di recuperare gli infortunati e poter lavorare con il gruppo al completo. In questo modo l’allenatore salernitano riuscirà a provare situazioni che poi si ritrovano in gara.