Piano di Sorrento: Positanonews per la Cappella di Sant´Andrea in rovina. Raccolta fondi per il recupero. VIDEO

0

Positanonews intende promuovere una benemerita iniziativa, quella portata avanti per una delle chiesette più suggestive della Penisola Sorrentina. Quella di Sant’Andrea è una piccola ed antica cappella sita a Legittimo, Piano di Sorrento. Come molte realtà monumentali e storiche delle nostre zone, la maggior parte sconosciute ai più, anche questa cappella è stata dimenticata e danneggiata dall’usura del tempo. Per evitare che la struttura crolli sono infatti necessari ingenti lavori di recupero, lavori che non può permettersi di sostenere il Comune di Piano di Sorrento e che quindi sono stati presentati in Soprintendenza.

Ad impegnarsi per la causa è il comitato “Gli Amici di Sant’Andrea”, composto da sei persone che per diversi motivi hanno a cuore la piccola cappella: Maria Rosaria Gargiulo, Raimondo Ortolano, Michele Coppola, Vincenzo Mormile, Antonino Persico ed il dott. Domenico Mollica. Aiutato dall’ingegnere Giovanni Staiano, il comitato sta organizzando attività di raccolta fondi e si impegna quotidianamente nella realizzazione del progetto di recupero dell’edificio. “L’azione più urgente da intraprendere” – dichiara l’ing. Staiano – “riguarda il rifacimento totale del tetto, con il consolidamento delle porte”.

La spesa totale per sostenere il progetto ammonta a ben 183.000 euro. Vista l’impossibilità dell’ottenere finanziamenti pubblici, dato che la Parrocchia di Mortora ha le stesse esigenze della piccola cappella e si vedrebbe negare i fondi per un periodo di 10 anni se desse priorità a Sant’Andrea, i membri del comitato hanno deciso di procedere lentamente, dividendo l’intervento in lotti. Per il primo necessario intervento di consolidamento statico servono circa 50.000 euro.

L’ingegnere ha presentato il progetto in Curia a Castellammare, sperando che arrivi il prima possibile in Soprintendenza, in modo da sperare di poter iniziare i lavori. Nel frattempo il comitato è impegnato nella realizzazione di una lotteria, che si terrà durante la Festa di Sant’Andrea, nei giorni 28-29 e 30 novembre a Legittimo, per raccogliere fondi a supporto della causa.

La Cappella di Sant’Andrea fa parte del comprensorio conventuale di Legittimo, in un’area di importanza storica caratterizzata dalla presenza della Torre di avvistamento saraceno. Il complesso risale al 1700, ma ci sono indizi che fanno pensare a un percorso antecedente. Il quadro presente sull’altare mostra infatti un particolare che lo farebbe risalire al ‘500, nel periodo in cui, dopo il Concilio di Trento, tutti gli artisti furono costretti a coprire i bambini o gli angeli presenti nelle proprie opere. Quando il quadro in questione è stato restaurato il bambino era appunto coperto, caratteristica risalente a quel preciso periodo storico.

La Cappella inoltre ospita da oltre dodici anni le prove del Coro Polifonico Genesi diretto da Roberto Altieri, mentre sono sporadiche le funzioni per la mancanza di un parroco.

Sono state molto sentite le parole del Dott. Domenico Mollica, direttore dell’associazione Tertium Millennium, che ricorda come “Un popolo che non valorizza la propria storia, che la dimentica, è un popolo che non ha diritto di esistere”.

La redazione di Positanonews ha incontrato i membri del comitato e si è immediatamente attivata a supporto della causa. Per qualsiasi informazione, per fare una donazione, o semplicemente offrire un aiuto basta contattare il numero 3382796034, oppure mandare un fax al numero 081/8788462. Con pochi euro si può tutelare un pezzo di storia del nostro territorio.