I cittadini giudicano i servizi comunali: progetto sperimentale sui servizi sociali

0

Sant’Agnello – Monitoraggio dell’indice di gradimento dei servizi comunali, in inglese Customer Satisfation. Anche così il Comune di Sant’Agnello cerca di dare risposte sempre più corrispondenti alle aspettative dei Cittadini sperimentando la valutazione dei diretti interessati su un’area comunale che svolge un’attività particolare, quella dei servizi sociali, la seconda unità, diretta dalla dottoressa Anna Granata. “La rilevazione della soddisfazione dei cittadini-utenti rispetto ai servizi della pubblica amministrazione – spiega la dottoressa Granata – è una delle attività previste dalla legislazione recente e degli inizi anni ’90 e rientra nelle attività di comunicazione pubblica perché è finalizzata all’ascolto e alla partecipazione dei cittadini. Inoltre è un’occasione per raccogliere indicazioni e suggerimenti da parte degli utenti per migliorare la qualità dei servizi”. Come evidenzia Antonino Coppola, l’assessore ai servizi sociali, “questi dati ci consentono di sviluppare una strategia utile a far meglio conoscere il funzionamento dei servizi e uffici comunali, ma anche a rendere più consapevole e partecipe il cittadino rispetto all’Ente e a chi in esso svolge il proprio lavoro. Ci auguriamo che i cittadini compilino le schede che sono disponibili presso l’ufficio e le imbuchino nell’apposita teca che abbiamo collocato al primo piano del palazzo comunale. Si tratta di un altro, significativo passo che facciamo in direzione dell’ascolto dei cittadini per ottimizzare i servizi della pubblica amministrazione e sulla scorta di questa sperimentazione successivamente coinvolgeremo anche altre unità dell’ente”. La rilevazione dei bisogni segue una precisa tempistica: ha avuto inizio il 10 novembre e si concluderà il 31 dicembre con l’elaborazione dei dati. I questionari saranno consegnati ai cittadini da parte degli operatori entro il 12 dicembre 2011 e la risposta si baserà sull’interesse dei cittadini coinvolti e la loro disponibilità a collaborare alla buona riuscita dell’iniziativa. “Mi è sembrata un’ottima idea quella di monitorare l’opinione dei cittadini e mi auguro che questa sperimentazione possa rappresentare l’inizio di un percorso che coinvolga anche altri settori e gli stessi amministratori – evidenzia il Sindaco Gian Michele Orlando – E’ vero che l’operato degli amministratori è sottoposto alla valutazione elettorale alle scadenze di legge, ma mi sembra giusto attivare meccanismi di verifica e di confronto utili a valutare il lavoro degli uffici e dei servizi, ma anche degli amministratori per ricevere indicazioni e suggerimenti preziosi in un permanente interscambio di rapporti tra amministratori ed amministrati nell’interesse della comunità”.