Un militare di Sorrento fra le "beccacce" di Berlusconi

0

Malinconicamente Silvio Berlusconi lascia la guida del Governo, ma non dimentica di ringraziare e lo fa mettendolo nero su bianco con un encomio chi lo ha protetto e con lui ha protetto con professionalità lo Stato, sono gli otto Carabinieri in motocicletta,nome in codice “Beccacce” che in tutti questi anni gli hanno fatto da scorta. Fra i militari cinque sono della Campania : appuntato Rosario Cerrone(di Napoli),appuntato Marcello Moffa (di Napoli), i carabinieri scelti Giuseppe Verile (di Caserta),Alberto De Sena (di Marigliano),Francesco Cascone(di Sorrento). (…)Guadagnano 1.300 euro al mese.Non hanno diritto all’indennità di rischio.E, ai semafori, gli sputano pure addosso. Confondendo degli onesti lavoratori con la Casta. dal Corriere della Sera – Corriere del Mezzogiono edizione del 13 novembre 2011 giornalista Gianluca Abate