‘0 PAESE D’’O SOLE” . OMAGGIO A MIGNONETTE E GIOIA, LA CANZONE NAPOLETANA FRA GLI IMMIGRATI A NEW YORK

0

 

Sabato 12 Novembre alle ore 19:30 presso il teatro S. Maria della Libera, Via Belvedere al Vomero,  Napoli, sarà presentato lo spettacolo storico canoro musicale  “O paese d’’O Sole “ di Alberto Del Grosso e Aldo De Gioia. Una cronologia di eventi napoletani tra il 1600 e il 1945, con un accenno canoro delle nuove generazioni, che dopo un periodo di esterofilia, stanno riportando la canzone napoletana ai suoi meritati antichi valori internazionali.

 

Alberto Del Grosso, Giornalista fotoreporter, Garante del lettore di Positanonews, ideatore, organizzatore e regista di questo spettacolo, che fortemente ha voluto si realizzasse, pur avendo vissuto diversi anni tra Italia ed estero per il suo lavoro, non si è mai staccato idealmente e sentimentalmente dalla sua Napoli. Egli attraverso questo spettacolo intende dimostrare, che Napoli malgrado tutte le traversie dolorose che ha attraversato e continua ad attraversare, resta ancora la città dei sogni più belli, della bontà e della volontà di ricominciare sempre punto e da capo. In tal maniera, egli si pone come una voce della speranza indomita, fuori dagli occhiali oscuri della retorica, che è portato ad indossare chi viene a Napoli, destinato a bruciarsi al sole di una sociologia inafferrabile che ha fatto sempre di Napoli una Città inguaribile.

 

Alberto chiede che Napoli sia dei napoletani veri, quelli che l’amano e che e siano pronti a difenderla , non ad oltraggiarla come spesso avviene.

 

Il copione steso dal prof. Aldo De Gioia,  ha cercato le giuste proporzioni ambientali per il ritratto voluto da Alberto De Grosso.

Un accenno particolare, per onorare le memorie di due personaggi:  Gilda Mignonette e Mario Gioia, andrà dato  con 3 canzoni cantate da Giò Siciliano.  

In sala saranno presenti la nipote della Mignonette: Maria Andreadini e Antonio Coppete, figlio di Mario Gioia, (nome d’arte).

 Gilda Mignonette il cui nome anagrafico era Griselda Andreadini nacque a Napoli nel popolare quartiere  Duchesca il 28 Ottobre 1890 e mori il 6 Giugno 1953. Nel 1924 si trasferì a New York con un contratto artistico provvisorio al Werba’s Brooklyn Theater. Venne diverse volte a Napoli ma restò in America sino al 1953, quando decise di tornare nella sua Napoli con il marito Frank Acierno.  Purtroppo morì a bordo del piroscafo Homeland a 24 ore da Napoli,  dove vi giunse cadavere.  E’ inumata al cimitero di Poggioreale a Napoli.

 La Mignonnette possedeva uno stile di canto tragico e affilato, tendeva le corde vocali allo spasimo, senza risparmio e ciò commuoveva. Il suo repertorio era costituito principalmente da canti di emigranti, che la fecero proclamare “la
regina degli emigranti”.  Portò al successo molte canzoni napoletane e tra
queste: la famosa ‘ Cartulina ‘. L’ultima sua incisione, molto ricercata, fu “Malafemmena”.

 Mario Gioia, nome anagrafico Fabrizio Coppete, nacque a Napoli  il 14 Giugno 1910.  Quale cantante melodista, svolse la sua prima attività nei teatri di Napoli e provincia. Nel 1926 fu scritturato per alcuni spettacoli in America e lì trovò affermazione. Era molto apprezzato per le sue interpretazioni di canzoni napoletane, tanto da essere invitato a cantare in uno spettacolo organizzato da napoletani in America. Poi in compagnia con la Mignonette, nel 1927,  registrò a New York  la “Cartulina ‘e Napule”.  Per diversi anni fu la “vedette” del  ristorante “Gargiulo” a Coney Island. Tornato in Italia, dal 1933 al 1935, fu posteggiatore al ristorante “Zi Teresa”. Fu poi per diversi anni dipendente delle Ferrovie dello Stato e quando si congedò, iniziò la sua attività di impresario teatrale con la Giglio Theatrical Company organizzando brevi  tournee canore in America di noti cantanti napoletani. Tra questi: Nino Taranto, Nunzio Gallo, Mario Merola ed altri. Morì a Napoli il 4 Maggio 1954. 

 Lo spettacolo è illustrato anche in audio-video, da voci, filmati e voci originali, Protagonisti: Marcella Cavaliere; Lino Cavallaro; Peppe de Luca; Laura Grey; Enrico Mosiello; Giò Siciliano; I gemelli Tony e Domenico Frate; Il Gruppo Lazzari e Briganti con Rino Napolitano, MariaLuisa Acanfora, Salvatore Scotto, Peppe Romano. Voce narrante Riccardo Grassitelli. Direttore di scena Rino Napolitano. I cantanti sono accompagnati dai pianisti Angelo Mosca, Lina Sommella e Antonio Landolfi.

 

Le animazioni, montaggio ed effetti audio-video sono di Umberto Santacroce.

 

 

Info: Alberto Del Grosso 334 6264642

 

Nota: Poiché via Belvedere al Vomero dove è situato il teatro non consente il parcheggio di auto, l’uso mezzi pubblici, di taxi o di una autorimessa in zona, è fortemente consigliato.

 

 

 

 

 

Lascia una risposta