Amalfi mancava ultima corsa sita per Positano pendolari con Taxi

0

Sita, ancora disservizi per turisti e cittadini: improvvisa ed arbitraria sospensione delle corse!!

 Riceviamo e pubblichiamo la seguente notizia pervenuta presso la nostra redazione.

Ieri sera, martedì 8 novembre 2011 è stata sospesa in maniera improvvisa, arbitraria ed senza alcun preavviso la corsa Amalfi-Positano delle ore 21.00, effettuata dalla sola ed unica compagnia di trasporto pubblico Sita S.p.A.

Si ricorda che a causa della problematica dovuta alla caduta del masso del giorno 26 0ttobre 2011 sulla SS 163 che collega il Comune di Positano con quello di Piano di Sorrento, gli orari delle corse effettuate dalla Sita hanno subito alcune variazioni, le cui modifiche sostanziali (corsa delle 19.20, delle 21.00 e altre…..), sono state ampiamente diffuse presso i rivenditori della Costiera Amalfitana e Penisola Sorrentina, nonché visibilmente esposte presso il bar SITA di Amalfi.

L’improvvisa sospensione della corsa ha causato non solo un ingente danno da immagine al turismo della Costiera e della Penisola, quanto poi ha arrecato notevoli problemi sia per i pendolari al ritorno dal lavoro, che per i cittadini che continuano a subire il pathos di corse ballerine.

La questione, per gli sconfortati passeggeri rimasti tristemente “a piedi” è stata risolta, per quanto possibile, con “mezzi di fortuna” data la tarda ora e l’essenza di altre alternative di trasporto pubblico..

Un ringraziamento va al taxi di Amalfi “Angelo” , per aver prontamente risolto il problema del trasporto, almeno per alcuni dei presenti.

Altro ringraziamento va poi al Direttore di Positano news, per la trasparenza della propria testata che consente di rendere pubblici incresciosi episodi come questo.  

Doverose e più importanti, sono poi le scuse che ci si attende da parte della Società Sita S.p.A, nei confronti degli utenti, nonchè le dovute spiegazioni riguardo all’accaduto visto che il rientro a casa dovrebbe basarsi sulla pubblicazione di orari certi e non di un “terno al lotto”!!

Un’esortazione va infine ai cittadini, tutti, affinchè si provveda a rappresentare episodi come questo lesivi e mortificatori dei nostri diritti civili!!