Slalom Sorrento –S.Agata , una grande giornata di sport.

0

 

Di: Salvatore Caccaviello.

 

Domenica 6 novembre  si terrà l’ormai annuale manifestazione motoristicaa Sorrentocon la settima edizionedello Slalom  Sorrento-S. Agata che avrà luogo lungo le curve del Nastro Verde. L’ormai collaudato percorso, la cui partenza è posizionata, come gli anni scorsi, dal bivio di Priora pressol’ingresso di Villa Eliana, mentre l’arrivo sarà in prossimità dell’Hotel  Iaccarino a S. Agata sui due Golfi. Un percorso di tre chilometri  lungo il quale saranno dislocate undici chicane per rallentare la velocità delle vetture in gara.La strada sarà chiusa domenica dalle 08.00 fino alle 17.00. La prima delle tre manche in programma è prevista alle 09.00. La gara sarà valida quale ultima prova del Trofeo d’Italia, per la Coppa CSAI, per il Campionato Regionale CSAI, per l’Italian Radical Trophy ed infine per il Campionato Sociale dell’Automobil Club Napoli.

La manifestazione avrà inizio già sabato pomeriggio con le verificheante garache si terranno presso il parcheggio Terminal di Sorrento mentre la premiazione avverrà a fine gara domenica pomeriggio presso l’Hotel Due Golfi in S. Agata. Alla manifestazione, vista la qualità del circuito molto veloce e tecnico,sono previsti oltre cento concorrenti iscritti,tra i quali  il nuovo campione  italiano della specialità, il molisano Fabio Emanuele che sfiderà l’idolo di casa il pluricampione Luigi Vinaccia. Da non sottovalutare  assolutamente le ambizioni alla vittoria finale del vincitore dello scorso anno, la ormai più che realtà dell’automobilismo sorrentino nonché vincitore della scorsa edizione, Mario Gargiulo che insieme ai fratelli Castellano daranno filo da torcere ai due campioni.

Ancora una volta gli organizzatori del Rombo Team di Napoli, nonostante i tempi di crisi sono riusciti a portare a Sorrento una manifestazione motoristica di alto livello che con l’apporto del Commissariato di Sorrento, i Carabinieri e la Polizia Municipale, daranno vita, senza dubbio, ad una bella giornata di sport.A tale proposito si raccomanda al folto pubblico che come ogni anno si riversa lungo le curve del tracciato di non fermarsi lungo le zone vietate, di non invadere con motorini ed altri mezzi di locomozione il tracciato tra una manche e l’altra e soprattutto una volta finita la gara non lasciare lungo la strada i residuidella loro permanenza, quali buste di plastica, cartoni e immondizia varia. Insomma, oltre alla manifestazione sportival’altro spettacolo di uguale importanza dovremmo darlo noi spettatori con il nostro senso civico contribuendo in tal modo affinché gli sforzi degli organizzatori, che non sono affatto da trascurare, siano ripagati anche da una grande prova di civiltà da parte del pubblico.Fare in modo, anche con l’apporto civile del pubblico, che tali manifestazioni siano sempre più frequenti lungo il nostro splendido territorio. Si ringrazia anticipatamente!  Sorrento 03 Novembre 2011 – Salvatore Caccaviello