BOSSI DITO MEDIO E PERNACCHIA-PENSIONI VIDEO

0

 

ROMA – Ennesimo dito medio alzato da Bossi. Stavolta non davanti ad una numerosa platea ma più ‘sommessamente’, davanti ai microfoni e alle telecamere di alcuni giornalisti che gli fanno domande sulle pensioni. Un gesto che ormai sembra diventato il suo ‘cavallo di battaglia’, un gesto che la dice lunga ma che non è abbastanza esaustivo. Così al ministro occorre spendere anche qualche parola in più. Parole che sembrano un avvertimento: “Se le tocchiamo, facciamo scoppiare la rivoluzione”.
Quando gli viene chiesto cosa pensa dell’ipotesi di un governo Monti, il Senatur risponde altrettanto poco elegantemente con una pernacchia.
Poi, però, risponde alle domande sull’appello di Napolitano (“Va bene, ma bisogna vedere cosa significa”) e sull’opportunità delle dimissioni di Berlusconi.
Anche se, in quest’ultimo caso, prima commenta con “Inutile chiedergli un passo indietro, tanto non lo fa”, poi però, a domanda diretta, preferisce un più discreto “No comment”.

Guarda il video (da Repubblica.it)

fonte:leggo