Emergenza sanitaria: sovraffollamento e disservizi nei "pronto soccorso"

0

Che, a parte sempre più rare esempi di buona amministrazione e brillanti servizi agli ammalati e pazienti, la sanità a livello nazionale segua il passo della crisi in cui sta affondando il Paese, questo e’ sotto gli occhi di tutti i cittadini.

Da ogni angolo d’Italia, infatti, giungono continue segnalazioni e denunce, fatti di cronaca sempre più frequenti che riguardano la drammatica situazione in cui versano gli ospedali nostrani ed in particolari alcuni servizi fondamentali quali quelli di pronto soccorso che si dimostrano sempre più inadeguati a far fronte alle richieste di intervento e sempre meno dotati del numero sufficiente di personale tale da garantirne il buon funzionamento. Proprio nei giorni scorsi si e’ tenuto un convegno in Roma organizzato dal “Sindacato professionisti emergenza sanitaria” che ha fotografato la preoccupante situazione in cui versano i servizi d’emergenza degli ospedali su scala nazionale.

La cosa più eclatante e’ che i dati emersi hanno rivelato uno scenario comune che riguarda tutto il territorio nazionale con qualche rara perla d’eccellenza e sono tutte situazioni comuni che da pazienti abbiamo vissuto o da cittadini ne abbiamo sentito parlare da chi quelle circostanze le ha vissute sulla propria pelle: pazienti che vengono abbandonati sulle barelle nelle corsie, medici sempre più sotto stress perché non riescono a far fronte al sovraffollamento della sala d’attesa e che quindi sbagliano diagnosi che in situazioni normali non sbaglierebbero, ed un numero infinito di cittadini che si recano al pronto soccorso per situazioni banali che altrimenti non dovrebbero richiedere cure d’emergenza.

Il sistema è dunque al collasso anche per quanto hanno confermato gli addetti del settore nel meeting richiamato, che hanno ribadito le gravi conseguenze causate dal sovraffollamento e per tali ragioni Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento  Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti” invita i cittadini a segnalare tutte le situazioni di disagio e malasanita’ vissuta nei pronto soccorso del territorio nazionale sugli indirizzi di posta elettronica segnalazioni@sportellodeidiritti.org o su dagatagiovanni@virgilio.it affinché proprio dalle denunce dei cittadini possano conseguire gli opportuni ed urgenti provvedimenti per le a dir poco carenti nostre strutture ospedaliere.

Lascia una risposta