SUPER DI NATALE E L´UDINESE VOLA – OK FIORENTINA E PARMA VIDEO

0

UDINE – L’Udinese torna a vincere dopo la batosta subita a Napoli e si accomoda al secondo posto in classifica, dietro alla capolista Juventus. Ma non è una passeggiata per gli uomini di Guidolin, che riescono a domare un ottimo Palermo soltanto grazie al settimo gol in campionato di Totò Di Natale. Sorrisi a Firenze per Sinisa MIhajilovic, che dopo settimane di contestazione può stare più tranquillo, grazie alla vittoria per 1-0 sul Genoa. A far felice il tecnico serbo è Lazzari, ex cagliari, al primo centro ufficiale con la maglia della Fiorentina. Grande partita tra Bologna e Atalanta, con i sorprendenti bergamaschi che vanno in vantaggio con il solito “Tanque” Denis, per poi subire la furia dei padroni di casa. Il Bologna pareggia con Di Vaio e poi allunga con Loria e Ramirez per il 3-1 finale. Buio completo per il Cesena, unica squadra a non aver vinto ancora una partita e che oggi esce sconfitta 2-0 dal Tardini di Parma. Paletta e Lucarelli firmano i due gol che mettono sempre più in bilico la panchina di Giampaolo. Pareggio 1-1 nella sfida salvezza tra Lecce e Novara. Vantaggio salentino con Strasser a cui risponde Rigoni dal dischetto.

LE PARTITE

UDINESE – PALERMO: 1-0
Udinese (3-5-1-1): Handanovic 7, Benatia 6.5, Danilo 7, Domizzi 6.5, Basta 6, Isla 6.5, Pinzi 6, Asamoah 6.5, Armero 6, Floro Flores 6 (22’st Badu sv), Di Natale 7.5 (43′ st Abdi sv). (21 Padelli, 24 Ekstrand, 13 Neuton, 31 Fabbrini, 25 Torje). All: Guidolin, 6.5 Palermo (4-4-2): Tzorvas 5, Pisano 5 (9′ st Ilicic 6), Silvestre 5, Cetto 5, Balzaretti 5, Migliaccio 5.5 (17′ st Della Rocca sv), Bacinovic 5.5 (28’st Alvarez sv), Barreto 5, Aguirregaray 5.5, Zahavi 5.5, Miccoli 6. (99 Benussi, 2 Mantovani, 6 Munoz, 20 Acquah, 7 Della Rocca). All: Mangia 5 Arbitro: Giannoccaro (Lecce) 6 Rete: nel pt 38′ Di Natale Recupero: 0′ e 4′ Angoli: 5 a 4 per l’Udinese. Amoniti: Pisano, Pinzi e Benatia per gioco scorretto. Spettatori: 13 mila ** IL GOL: – 38′ pt: assist di Basta dalla destra, girata al volo di Di Natale in area che il portiere non riesce a trattenere.

FIORENTINA – GENOA: 1-0
Fiorentina (4-3-39): Boruc 6, Cassani 6, Gamberini 6, Natali 6.5, Pasqual 6.5, Kharja 6.5, Montolivo 5, Lazzari 6.5, Romulo 6 (40′ st Munari sv), Gilardino 5.5 (25′ st Vargas 5), Jovetic 5.5 (45′ st Silva sv). (89 Neto, 29 De Silvestri, 7 Cerci 15 Nastasic). All.: Mihajlovic 6. Genoa (4-1-4-1): Frey 6, Mesto 6, Dainelli 5.5, Granqvist 5.5, Antonelli 5.5, Veloso 6, Rossi 5 (34′ st Costant sv), Kucka 5.5 (1′ st Jorquera 6), Merkel 6, Jankovic 5.5 (13′ st Pratto 5.5), Palacio 5. (22 Lupatelli,10 Birsa, 21 Bovo, 24 Moretti). All.: Malesani 5.5. Arbitro: Peruzzo di Schio 5. Reti: pt 41′ Lazzari. Angoli: 11-2 per la Fiorentina. Ammoniti: Kucka, Natali per gioco falloso. Recupero: 0 e 3′. Spettatori: 19.312, incasso 312.696,49 euro (paganti 6288, incasso 83.807,10; abbonati 13.024, quota 228.889,49). ** IL GOL – 41′ pt: Kharja lancia Lazzari che in velocità scambia con Jovetic, si inserisce Pasqual che scodella il pallone centralmente per Lazzari il quale, approfittando di un Genoa sbilanciato, con una precisa rasoiata porta in vantaggio la Fiorentina.

PARMA – CESENA: 2-0
Parma (4-4-1-1): Mirante 6, Zaccardo 6, Paletta 6,5, Lucarelli 6,5, Gobbi 6, Biabiany 6,5, Morrone 6 (38′ st Blasi sv), Galloppa 6 (21′ st Musacci 6), Modesto 6,5, Giovinco 6,5, Pellè 6 (30′ st Crespo sv). (1 Pavarini, 33 Santacroce, 80 Valiani, 17 Valdes). All.: Colomba 6. Cesena (4-3-3): Antonioli 6,5, Comotto 5, Von Bergen 5, Rodriguez 5, Lauro 5, Candreva 5, Guana 5, Parolo 5,5, Martinez 5 (1′ st Eder 5), Bogdani 5 (40′ st Renella sv), Ghezzal 5,5 (21′ st Meza Colli 5,5). (88 Ravaglia, 13 Rossi, 77 Ceccarelli, 23 Djokovic). All.: Giampaolo 5. Arbitro: Guida di Torre Annunziata 6. Reti: nel pt 41′ Paletta; nel st 26′ Lucarelli. Angoli: 11 a 2 per il Parma. Recupero: 0′ e 3′. Ammoniti: Morrone, Guana, Rodriguez, Galloppa e Comotto per gioco scorretto, Eder per proteste. Spettatori: 12.480, di cui abbonati 9.620, per un incasso di euro 110.059. Note – Il Parma ha sbagliato al 34′ del primo tempo un calcio di rigore con Giovinco, tiro parato da Antonioli. Il penalty era stato concesso per fallo in area di Rodriguez sullo stesso numero dieci gialloblù. ** I GOL – 41’pt: calcio d’angolo per il Parma, la palla rimbalza in area fra attaccanti e difensori, poi arriva al limite dell’area piccola a Paletta che insacca nell’angolino alla destra di Antonioli. Per il difensore argentino è il primo gol della carriera in serie A. – 26’st: Giovinco batte il calcio d’angolo sul primo palo dove Zaccardo prolunga sul secondo e Lucarelli, tutto solo, insacca.

LECCE – NOVARA: 1-1
Lecce (4-4-1-1): Benassi 6, Oddo 5.5, Carrozzieri 6.5, Esposito sv (15′ pt Tomovic 6), Mesbah 5, Cuadrado 4.5, Giandonato 4.5 (29′ st Pasquato sv), Strasser 6.5, Olivera 6, Bertolacci 5.5, Corvia 5 (10′ st Muriel 6). (1 Gabrieli, 18 Giacomazzi, 21, Grossmuller, 22 Piatti). All.: Di Francesco 5.5 Novara (4-3-1-2): Fontana 6.5, Morganella 6, Paci 5.5 (21′ st Dellafiore sv), Centurioni 5.5, Gemiti 6, Marianini 6, Porcari 6, Rigoni 6.5, Mazzarani 6 (35′ st Giorgi sv), Jeda 6, Meggiorini 6.5 (24′ st Radovanovic sv) (44 Coser, 11 Morimoto, 20 Granoche, 28 Garcia). All.: Tesser 6 Arbitro: Romeo di Verona 6 Reti: 31′ pt Strasser (L), 44′ pt Rigoni (N) su rig. Angoli: 9-8 per il Lecce Recupero: 2′ e 4′ Ammoniti: Marianini per proteste, Carrozzieri, Mesbah e Oddo per gioco falloso, Giandonato per comportamento non regolamentare Spettatori: 6.200 ** I GOL – 31′ pt: Bertolacci apre a destra per Cuadrado, preciso cross di prima per l’inserimento in area di Strasser, che di testa batte Fontana. – 44′ pt: Mesbah aggancia nettamente in area Rigoni. Rigore sacrosanto e lo stesso Rigoni insacca per il pareggio novarese.

BOLOGNA – ATALANTA: 3-1
Bologna (4-3-1-2): Gillet 7, Raggi 6, Portanova 5,5, Loria 6,5, Morleo 6,5, Perez 5,5 (1′ st Pulzetti 6,5), Mudingayi 6, Kone 6,5, Ramirez 7,5 (31′ st Gimenez sv), Di Vaio 6 (21′ st Cherubin 6), Acquafresca 6. (25 Agliardi, 8 Garics, 16 Casarini, 35 Paponi). All.: Pioli 6,5. Atalanta (4-4-1-1): Consigli 6, Masiello sv (22′ pt Bellini 6), Capelli 5, Lucchini 5,5, Peluso 5,5, Bonaventura 6 (19′ st Tiribocchi 5,5), Cigarini 5,5 (7′ st Schelotto 5,5), Carmona 6, Padoin 6, Moralez 6, Denis 6,5. (78 Frezzolini, 88 Minotti, 89 Marilungo, 28 Gabbiadini). All.: Colantuono 5,5. Arbitro: Bergonzi di Genova 6,5. Reti: nel pt al 7′ Denis, al 48′ Di Vaio su rigore; nel st’ al 3′ Ramirez, 23′ Loria. Angoli: 6-5 per il Bologna. Recupero: 2′ e 3′. Ammoniti: Bonaventura, Portanova, Padoin per gioco scorretto, Denis per comportamento non regolamentare, Mudingayi per fallo di mano. Spettatori: 17.870 (di cui 14.290 abbonati) per un incasso di 174.534. Note – Osservato un minuto di silenzio per la morte dell’ex presidente dell’Aia, Giulio Campanati. ** I GOL – 7′ pt: Denis in area viene ribattuto. Sulla respinta l’argentino riprende palla, elude Portanova con una finta e segna con un diagonale rasoterra di sinistro, nell’angolino. – 48′ pt: Capelli stende Ramirez, in incursione solitaria. Di Vaio trasforma il rigore, pareggia e rompe il suo lunghissimo digiuno. – 3′ st: Kone per il taglio di Ramirez sui 25 metri, l’uruguaiano si lancia in corsa, entra in area e batte Consigli. – 23′ st: Punizione di Ramirez dalla trequarti, Loria, lasciato solo, stacca potente da centro area e fa tre

fonte:leggo