Cava de Tirreni scoperta casa a luci rosse

0

 

Casa a luci rosse scoperta dalla Polizia in via De Filippis a Pregiato, sorprese a prostituirsi due straniere: G.Y., 31 anni, di Santo Domingo, e R.M., 32, spagnola. L’appartamento era stato subaffittato da una colombiana, N.A.D.Y., 34, denunciata per sfruttamento della prostituzione, che a sua volta aveva preso in affitto la casa da un uomo di Cava sul quale sono in corso indagini. • Durante il blitz, uno dei due clienti, vistosi scoperto, ha tentato di darsi alla fuga scappando dal balcone della camera da letto, ma è stato prontamente bloccato e poi identificato. • Gli agenti del commissariato della Polizia di Stato, diretti dal vicequestore aggiunto Giuseppe Marziano, un paio di sere fa hanno fatto irruzione nell’appartamento al primo piano di via Eduardo De Filippis 90, praticamente nel cuore di Pregiato, dove hanno sorpreso le due cittadine straniere in compagnia di due clienti. Il blitz è scattato dopo un periodo di indagini e appostamenti: alla polizia erano infatti arrivate numerose segnalazioni su uno strano andirivieni nell’appartamento di via De Filippis. Donne e soprattutto uomini entravano e uscivano dalla casa in diverse ore della giornata e così, dopo aver controllato la zona per qualche giorno, è scattata l’operazione delle forze dell’ordine che hanno scoperto l’attivitá illecita delle due straniere. • Gli uomini del vicequestore aggiunto Marziano, hanno appurato che gli appuntamenti venivano concordati dalle due donne telefonicamente o con avvisi su internet, e che il prezzo della singola prestazione era di 50 euro. Le due straniere sono state trovate anche in possesso di numerosi profilattici e di contanti, rispettivamente 450 e 560 euro, che sono ritenuti quasi certamente il provento dell’attivitá. Nel corso della successiva attivitá investigativa, sono emersi gravi indizi di responsabilitá in ordine al reato di sfruttamento della prostituzione nei confronti della colombiana trentaquattrenne che aveva subaffittato alle due donne alcune stanze dell’abitazione da lei presa in affitto. Sono ancora in corso ulteriori accertamenti al fine di stabilire se nell’illecita attivitá vi sia anche la responsabilitá del cittadino cavese proprietario dell’abitazione di Pregiato. • La dominicana e la spagnola sono state colte sul fatto mentre praticavano atti sessuali con due clienti, uno dei quali ha inutilmente tentato di darsi alla fuga, scappando dal balcone della camera da letto: è stato bloccato e identificato dagli agenti. Ma tremano anche altri clienti delle due straniere perché gli inquirenti stanno esaminando con grande attenzione le prenotazioni e le telefonate che arrivavano (a quanto pare numerose) in quella casa al primo piano di via De Filippis 90, nel cuore della frazione Pregiato. Annalaura Ferrara La Citta