MAMME AL CENTRO PROPONE LA DANZA DEL VENTRE IN GRAVIDANZA CON LORIANA (INSEGNANTE SUI CANALI SKY)

0

Fare attività fisica in gravidanza è molto importante in quanto comporta notevoli benefici sia per la mamma che per il bambino. Accanto alla tradizionale ginnastica pre e post-parto, risulta interessante per le future mamme accostarsi alla danza del ventre. Sono, infatti, numerosi i benefici che le donne in dolce attesa possono trarre dalla danza del ventre, praticata fin dall’antica Mesopotamia per la preparazione al parto. I tipici movimenti rotatori del bacino, simili a quelli insegnati ai corsi pre-parto, rappresentano un ottimo esercizio prenatale in grado di rafforzare i muscoli impiegati durante il parto. Con la danza del ventre, i muscoli addominali si tonificano e i colpi di anca insegnano alle donne come muovere il bacino. I movimenti fluidi e circolari fortificano i muscoli e i tendini della regione pelvica, attenuano i dolori pre-parto e quelli della colonna vertebrale ed aiutano ad ottenere una buona postura. Attraverso il respiro lento e rilassato, facilitato dalle note basse e dolci tipiche della danza del ventre, le donne riescono ad alleviare le tensioni e a migliorare la circolazione sanguigna con ottimi benefici anche per il feto. Attraverso i movimenti morbidi, lenti e dolci, le future mamme entrano in contatto con i propri figli cominciando a “cullarli” con i loro movimenti che, allo stesso tempo, rendono più elastici alcuni muscoli coinvolti nel parto. In questo modo si possono consolidare le basi della relazione madre-bambino e, allo stesso tempo, la danza del ventre può essere una risorsa per rimettersi in forma dopo il parto. Questo può tornare utile per affrontare le difficoltà che possono nascere nel rapporto con il proprio corpo cambiato dalla gravidanza, contribuendo a prevenire la depressione post-partum.
Nel dettaglio, la danza del ventre in gravidanza:
– aumenta la flessibilità e il tono muscolare;
– migliora la circolazione sanguigna e la capacità respiratoria;
– previene disturbi scheletro-muscolari;
– facilita il rilassamento e migliora il sonno;
– aiuta a controllare la sensazione di dolore durante il travaglio;
– facilita le posizioni da adottare durante il parto.
Loriana Salierno
Curriculum artistico
Loriana Salierno

Coreografa, insegnante e ballerina di danza orientale e studiosa di lingua e cultura araba, comincia a studiare ginnastica artistica e danza all’età di cinque anni. È un impegno costante che la porta al conseguimento del diploma I.D.A in Danza classica. Nel corso della sua formazione apprende anche altri tipi di danze: i ritmi latini dei paesi del sud America, la salsa, il tango argentino e il flamenco. È però durante un corso di danze orientali e asiatiche con danzatrici d’Egitto che scopre la passione per la danza orientale. Con costanza e dedizione si dedica a quest’arte, partecipa a master e stage con maestri di fama internazionale tra cui Randa Kamel, Raqia Hassan, Jillina e compie frequenti viaggi di perfezionamento all’estero.
Parallelamente al suo lavoro di danzatrice ha approfondito la conoscenza della cultura orientale laureandosi prima nel 2008 con 110 e lode in Filosofie d’Oriente e d’Occidente presso l’Università degli Studi di Napoli L’Orientale, poi conseguendo nel 2010 la laurea specialistica in Comunicazione Interculturale presso l’Interfacoltà di Lettere e Filosofia e Lingue e Letterature Straniere dello stesso ateneo con la votazione di 100 e lode. Nel 2011 si è abilitata alla professione di docente di italiano per stranieri presso l’Università per Stranieri di Siena.
A partire dal 2008 è stata ospite come ballerina solista di danza del ventre in diversi eventi, alcuni dei quali patrocinati dalla Regione Campania come Happy Days, Non solo..lettura, Arabian nights, Notte di San Lorenzo: Danza del ventre sulla scogliera e si è esibita a più riprese in TV sul canale Sky 919, nell’ambito del programma Italia mia, ne La vita in diretta RAI 1, e su Startv.
Nel 2009 ha danzato presso l’Università L’Orientale di Napoli nel corso di un seminario sulla cultura e la civiltà araba tenuto dal noto scrittore algerino Tahar Lamri, autore del libro I 60 nomi dell’amore ed organizzatore del Festival delle culture di Ravenna. Dal 2007 al 2011 ha lavorato come ballerina nel The Fabulous Neapolitan Show presso il celebre locale Il Fauno di Sorrento. Nel 2009 è stata Carmen nello spettacolo tratto dall’opera omonima di G. Bizet in scena presso il Teatro delle Rose di Piano di Sorrento e per lo stesso teatro nel 2011 è stata coreografa dello spettacolo Sherazade. Nel 2011 ha collaborato con il famoso arabista Hafez Haider che l’ha fatta esibire a più riprese durante gli spettacoli Le Mille e una notte, dedicati alla celebre raccolta di novelle arabe di cui è curatore e traduttore.
Dal 2010 ha collaborato con il Ministero della salute e la facoltà di Ostetricia della Seconda Università di Napoli tenendo corsi di danza del ventre pre e post parto, nonché di danza terapia. Operatrice Reiki di II livello, ed esperta di medicina naturale. Impegnata nella divulgazione e nell’insegnamento della danza del ventre