Sorrento Nastro Verde quattro anni di attesa

0

Sorrento. Da oltre quattro anni gli abitanti del borgo collinare di Priora attendono che venga ripristinata la pubblica illuminazione lungo via Nastro Verde, ma nonostante gli impegni assunti da due amministrazioni comunali che intanto si sono avvicendate alla guida della città, ancora niente di concreto è stato realizzato. Una situazione che crea disagi e anche situazioni di pericolo se si considera che la zona è densamente popolata e ospita numerosi alberghi. «Il solo attraversare la strada nelle ore serali mette a rischio l’incolumità dei pedoni – dicono i residenti – figurarsi camminare a piedi lungo via Nastro Verde, con le auto che ti sfrecciano a pochi centimetri senza sapere se i guidatori ti vedono. Così come si generano condizioni di pericolo anche per automobilisti e centauri che si immettono sulla carreggiata dalle tante traverse laterali». Una situazione difficile insomma, alla quale bisogna porre rimedio al più presto, prima che possano verificarsi incidenti gravi. «Evidentemente – dicono ancora alcuni abitanti di Priora – si aspetta che ci scappi il morto. Finora abbiamo ricevuto solo tante promesse, ma di fatti concreti nemmeno l’ombra». L’amministrazione comunale in realtà sembra interessarsi al problema, ma gli ostacoli sarebbero di natura burocratica. «I fondi per la realizzazione del nuovo impianto di illuminazione lungo via Nastro Verde sono disponibili già da tempo – conferma il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo – purtroppo gli intoppi sono provocati dall’Ufficio tecnico, con il dirigente che tarda a far partire la gara di appalto per i lavori». Le responsabilità, quindi, sarebbero dei funzionari incaricati di far eseguire gli interventi che ritardano l’iter.Masssimiliano d’ Esposito Il Mattino