Sorrento: restyling dello Stadio “Italia”, il costo è di 4 milioni, e non c´è il progetto esecutivo!

0

Restyling dello Stadio “Italia”, nuove ombre sul progetto. Gli Uffici comunali rispondono alle richieste dell’Idv: allo stato nessun progetto definitivo e necessità di richiedere nuovi pareri alla Soprintendenza.

 

Morale della favola? “Nella nota che mi ha trasmesso il Dirigente del quarto dipartimento Guido Imperato” spiega Antonetti “è evidente che l’annuncio fatto dal sindaco Cuomo, ovvero che il progetto fosse pronto, è un bluff. Infatti si parla solo di ipotesi progettuali e della necessità di un nuovo parere della Soprintendenza; carta canta! E la questione rimane ancora apertissima”. Pomo della discordia è il progetto di fattibilità che, per la struttura sportiva, il Comune affidò il marzo scorso all’architetto Gianluigi Pollio. “Nella risposta del dirigente comunale” sottolinea Antonetti “si parla di una soluzione che rappresenta una prima fase da condurre ad ulteriore sviluppo progettuale, attualmente in corso. Insomma, in parole povere il Comune dice chiaramente che di un progetto definitivo non c’è neppure l’ombra. Quindi i proclami della maggioranza sono tutti da rispedire al mittente.

 

E’ giusto invece che i sorrentini e tutti i tifosi sappiano la verità: dallo studio di fattibilità presentato, invece, si evince che il costo complessivo dell’opera ammonta alla modica cifra di 3 e 700mila euro, salvo imprevisti, e nello stesso studio viene testualmente precisato che «come già chiarito in sede di sopralluogo di tecnici della FIGC l’intervento non risulta legato semplicemente ad un eventuale salto di categoria, bensì si tratta di modifiche/adeguamenti necessari al fine dell’ottenimento del nulla osta relativo all’iscrizione al prossimo campionato calcistico sia esso di lega PRO sia di Serie B».

 

Da mesi l’Italia dei Valori di Sorrento sta mettendo pressione all’Amministrazione Comunale. E continua a chiedere una svolta per lo stadio cittadino. “Che” aggiunge l’esponente dipietrista “necessiterebbe presto di ritocchi strutturali in attesa di una ristrutturazione capillare, incisiva, che risolva una volta e per sempre le problematiche dell’impianto. Domenica ero in curva per Sorrento-Reggiana. Una bella vittoria della squadra conquistata nel silenzio perché, incredibile, l’impianto audio del campo non funzionava. Gli spettatori, infatti, non hanno potuto neanche sapere la composizione delle formazioni iniziali”.

 

Alle rimostranze di cittadini, tifosi e forze politiche, un paio di settimane fa, il sindaco Cuomo replicò fissando per la prima decade di ottobre un annuncio sulle intenzioni del Comune di Sorrento. Ovvero se realizzare lavori al Campo Italia o ambire ad un nuovo stadio intercomunale con l’appoggio dell’armatore Gianluigi Aponte, patron della compagnia marittima Msc. “Siamo già a metà mese” chiosa ironico Antonetti “Attendiamo dal Primo Cittadino una sua comunicazione”.