COSTA D´AMALFI INCENDIO SFIORA HOTEL FURORE INN E LE CASE

0

 (giulia nardone/positanonews) – FURORE, costiera amalfitana, 12 OTT- Soltanto verso mezzanotte è stato spento l’incendio che era divampato nei boschi di Furore e di Praiano, nei pressi del Fiordo, dove le fiamme  erano iniziate dalle 21,00 di  mercoledì.  Per questo vasto incendio di Furore, la statale amalfitana che da Furore collega ad Amalfi ed Agerola sui Monti Lattari ha rischiato di essere chiusa al traffico. Un autunno caldo, non solo per la temperatura e le fiamme, ma anche per le accese proteste degli automobilisti per la difficile viabilità della costiera amalfitana, già provata dalla chiusura del Valico di Chiunzi. L’ipotesi di bloccare la circolazione della statale sarebbe per evitare eventuali pericoli per l’incolumità degli automobilisti e dei pendolari in transito nella sottostante 163.

Sul posto durante l’incendio sono accorse ben tre squadre di Vigili del fuoco, oltre ai Carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Amalfi e i Volontari della Protezione Civile della P.A. Milleniun di Amalfi, spesso impegnati con i soccorritori sul fronte dei roghi in costiera. Verso le 22.30 sul  territorio di Furore le fiamme si erano propagate vicino ad alcune case e all’albergo Inn Resort. I caschi rossi hanno prelevato l’acqua finanche dalla piscina dell’hotel Inn Resort, anche se l’albergo è chiuso, per domare le fiamme. Durante l’incendio, durato circa tre ore, sono arrivati anche i rinforzi, al distaccamento di Maiori, che era già presente sul luogo, si sono aggiunti anche i  Vigili del fuoco di Salerno e Sorrento. Le cause dell’incendio sono ancora da accertare, mentre iniziano ad indagare le Forze dell’ Ordine che erano pervenute sul luogo.

Foto Giovanni Scala