Cassano trascina l´Italia Doppietta del barese: 3-0 all´Irlanda

0

Un’ottima Italia passeggia contro l’Irlanda del Nord e conclude il proprio cammino verso Euro 2012 con un secco 3-0. Nella serata di Giovinco, è Antonio Cassano a farla da padrone. Il milanista prima apre le marcature al 21′ girando in porta con un destro al volo un lungo lancio di De Rossi. Quindi, all’8′ della ripresa, raddoppia con un bel diagonale. La terza rete azzurra è opera di McAuley, che devia nella sua porta un cross di Balzaretti.

IL COMMENTO

L’indicazione più importante che arriva da una partita che non avrebbe altrimenti nulla da dire è che questa Italia in costruzione non sarà eccezionale come la Spagna o spumeggiante come la Germania ma è, dopo qualche anno nerissimo, tremendamente squadra. Tanto squadra – quadrata, organizzata, con una precisa idea di gioco – da potersi permettere qualche cambio importante in reparti importanti del campo senza, tutto sommato, andare mai in difficoltà.

Così, insistendo sul gioco piuttosto che sugli uomini, Prandelli si è portato a casa senza fatica la qualificazione agli Europei e lo ha fatto lasciando un significativo zero alla voce sconfitte e un ancor più significativo 2 nella casellina dei gol subiti. Questo, soprattutto questo, racconta di una Nazionale che non ha tanto una difesa imperforabile quanto un’organizzazione di gioco tale da coprire le spalle alla nostra retroguardia.

Guardandosi un poco indietro, dato che ci si avvia, tra qualche mese, a giocarsela con i pezzi grossi d’Europa, il grande salto in alto compiuto dagli azzurri è tutto qui, in una squadra che sa mettere otto giocatori dietro la linea del pallone quando bisogna difendere ma che pure riparte sempre con le sovrapposizioni dei terzini sulle fasce in fase offensiva. Il tutto senza dimenticare l’esigenza, dettata da Prandelli, di tenere il pallone quanto più possibile e di giocarlo sempre, magari perfino esagerando nel palleggio. In questa nuova Italia tutti corrono, tutti cercano il fraseggio, tutti si inseriscono negli spazi e tutti, evidentemente, si divertono. Tutti: da Cassano, in forma strepitosa e autore di due gol da applausi a scena aperta, al piccolo Giovinco. Dall’esordiente Osvaldo ai vecchietti Pirlo e De Rossi. Tanto non basta a renderci una squadra imbattibile, ma è ovvio, dopo 10 partite e 8 vittorie, che è stato sufficiente a trasformarci in un gruppo interessante, con ampi margini di miglioramento e già convinto dei propri mezzi.

Lo si intuisce da certe giocate difficili, da qualche spunto in velocità e di prima, dalla ferocia con cui difensori e centrocampisti vanno a caccia del pallone quando è tra i piedi degli avversari. Certo, il girone morbidissimo ha dato a Prandelli la possibilità di ricostruire la Nazionale senza troppi affanni. In questi mesi, però, abbiamo battuto anche la Spagna e la Spagna è tanta roba. La strada, insomma, per riportare l’Italia tra le grandi d’Europa, è ancora lunga ma è un po’ meno in salita. E, soprattutto, la strada è quella giusta.

LE PAGELLE

Cassano 7,5 – Ormai si è preso sulle spalle la Nazionale e gioca con una sicurezza e un’autorità che non mostrava più da tempo. Segna due gol bellissimi e, più in generale, appare molto brillante, fisicamente vicino al top della condizione e motivato. Prova qualche giocata difficile con naturalezza ed è in un momento talmente buono che gli riesce quasi tutto. Esce per far esordire Osvaldo e si prende l’ovazione del pubblico

Giovinco 6,5 – Era il più atteso e non ha tradito. Entra subito nel vivo del gioco alternandosi a Cassano nel cucire i reparti e, come il barese, dà sia profondità alla manovra che appoggio ai centrocampisti quando serve un punto di riferimento cui scaricare il pallone.

Pirlo-De Rossi 7 – I vecchietti di Prandelli formano una coppia che in Europa è quasi unica. Sanno abbinare qualità e quantità, si aiutano in fase difensiva e partecipano a quasi tutte le azioni offensive. Dai loro piedi partono verticalizzazioni improvvise che illuminano l’Italia pallonara

Barzagli 6,5 – L’avversario è quello che è ma lui non sbaglia praticamente nulla. Conte lo ha rigenerato e con Prandelli non fa altro che confermare le buonissime prove dell’ultimo mese juventino.

Osvaldo 6 – Esordisce quando ormai i giochi sono fatti e quando, comprensibilmente, la voglia della squadra di fare male è ridotta ai minimi termini. Lui, però, si danna l’anima e riesce a rompere le scatole alla difesa avversaria. Giocatore interessante, che può venire utile, perché ha caratteristiche diverse da tutti gli altri attaccanti azzurri: è di peso, ma anche tecnico, sa cercare la profondità ma anche venire incontro. Punta completa e, a sensazione, tremendamente utile alla causa

 

LA CRONACA MINUTO PER MINUTO

46′ st – E’ finita: l’Italia vince 3-0 e chiude il girone a quota 26 punti con 8 vittorie e 2 pareggi
44′ st –
Ultimi minuti di gioco. Ormai si palleggia in attesa del triplice fischio
34′ st – Occasione per l’Italia,
con Giovinco che ci prova al volo di destro: para Taylor

29′ st – Pirlo pesca bene in area Balzaretti che invece di tirare cerca l’assist. Sul pallone arriva maldestramente McAuley che infila Taylor
29′ st – GOL DELL’ITALIA 3-0 AUT. MCAULEY
28′ st –
Gran tiro da fuori di Montolivo, Taylor devia in angolo
17′ st –
Bel destro di Aquilani in girata: para Taylor
13′ st –
Pirlo cerca in area Osvaldo che viene anticipato dall’uscita del portiere
10′ st –
Cassano lascia il posto a Osvaldo, che esordisce così in Nazionale
8′ st – Ancora FantAntonio beffa Taylor questa volta con un bel destro in diagonale da posizione non semplicissima
8′ st – GOL DELL’ITALIA: 2-0 CASSANO
7′ st –
Ancora Montolivo non trova la porta con un bel sinistro da limite
3′ st –
Subito Italia con Montolivo che ci prova da fuori. Para Taylor
1′ st – Si riparte. Nessuna sostituzione tra gli azzurri

46′ – Montolivo per Giovinco che prova la semirovesciata ma è anticipato da un avversario che per poco non beffa il proprio portiere. Si chiude qui il primo tempo con l’Italia in vantaggio per 1-0
44′ –
Cassani fermato energicamente in area di rigore da McGiven dopo un tocco di Montolivo. L’arbitro lascia correre
38′ – Buona occasione per l’Italia:
Giovinco libera Montolivo sulla destra, il suo cross è respinto, ma nel prosieguo dell’azione il pallone torna alla Formica Atomica che calcia da buona posizione impegnando il portiere avversario
36′ –
Pirlo in verticale su Cassano, che taglia bene, ma fallisce l’aggancio a due passi dal portiere
34′ –
Giovinco ci prova da fuori di sinistro, ma il tiro è alto
27′ –
Balzaretti trattiene Little in area, ma l’arbitro sorvola
21′ – Lancio in verticale di De Rossi che pesca Cassano in area. Girata al volo e palla in rete
21′ – ITALIA IN VANTAGGIO: 1-0 CASSANO
16′ –
L’Italia fa girare bene il pallone, ma fatica negli ultimi 20 metri a trovare lo spunto buono per andare al tiro
13′ –
Retropassaggio azzardato degli azzurri con Buffon costretto a uscire di piede per anticipare l’avversario
9′ –
Aquilani si inserisce spesso per dare peso all’attacco azzurro
6′ –
Uno-due tra Giovinco e Cassano con il piccolo attaccante del Parma che calcia da fuori. Parata
5′ –
L’Italia ha preso a giocare con la solita ragnatela di passaggi corti
2′ –
Angolo per l’Italia. Batte Cassano, fallo in attacco degli azzurri
1′ –
Partiti. Primo pallone per l’Irlanda

 

IL TABELLINO

ITALIA-IRLANDA DEL NORD 3-0
Italia (4-3-1-2):
Buffon 6,5 (31′ st De Sanctis sv); Cassani 6, Barzagli 6,5, Chiellini 6, Balzaretti 6,5; De Rossi 7, Pirlo 7, Montolivo 6,5; Aquilani 6,5 (24′ st Nocerino 6); Cassano 7,5 (10′ st Osvaldo 6), Giovinco 6,5. A disp.: Astori, Maggio, Marchisio, Rossi. All.: Prandelli

Irlanda del Nord (4-4-2): Taylor 6,5; Hodson 5, McAuley 4,5, Baird 5, McGiven 6; Davis 5,5, Norwood 5 (29′ st McLaughlin sv), C. Evans 5,5, Little 6; Healy 5,5 (21′ st Feeney 5,5), Gorman 5 (31′ st McGinn sv). A disp.: Mannus, Little, McCourt. All.: Worthington
Arbitro: Lahoz (SPA)
Marcatori: 21′, 8′ st Cassano, 29′ st aut. McAuley
Ammoniti: –
Espulsi: –

fonte:sportmediaset