Cosenza – Serie D (V Giornata), Nuova Cosenza Calcio – Gelbison 2 a 0

0

Prima sconfitta per la Gelbison. La squadra di mister Longo ferma la sua imbattibilità contro il Nuovo Cosenza Calcio in una serata che comunque la vista protagonista soprattutto nei primi 45 minuti giocati a viso aperto contro una formazione che ha come obiettivo quello di tornare già quest’anno tra i professionisti. Gelbison subito pericolosa al primo minuto con Borsa che serve una buona palla sulla destra per Ortolini, ma Varriale respinge la conclusione con un intervento in scivolata. Al 6° è ancora Gelbison che guadagna un calcio di punizione da posizione centrale; della conclusione se ne occupa Manzillo con palla che esce di poco sopra la traversa. Dopo pochi istanti però rapido capovolgimento di fronte con Varriale che dalla sinistra calcia una punizione per la testa di Ciano che fa da torre, la sfera finisce su Borsa che per sventare il pericolo devia il pallone verso la propria porta dove un attento Spicuzza, con un colpo di reni, manda la palla in corner. Al 13° è Mosciaro a duettare con Tedesco che entra in area e cade, ma per l’arbitro non è rigore. Al 25° è Sica che prova a mettere per due volte in mezzo il pallone e al secondo tentativo trova Pascuccio che calcia in porta. Il suo tiro da distanza ravvicinata è deviato da Ciano e la sfera termina di poco fuori, dando l’illusione del gol. Sull’azione seguente è il Nuovo Cosenza che si rende pericoloso ripartendo in contropiede, Mosciaro esegue un preciso taglio pescando sulla sinistra Fiore che rimette in mezzo dove trova Braca che evita la ribattuta a rete di Mosciaro. Al 33° sono ancora i padroni di casa ad andare vicini al gol con Mosciaro che riceve palla sull’out sinistro, entra in area, salta un uomo e calcia a botta sicura ma è decisiva la deviazione di Braca con la palla che termina in angolo. Al 35° un tiro velenoso di Romano sfiora il palo. Al 38° è ancora il Nuovo Cosenza ad andare vicino alla segnatura con Romano che prende palla nella sua metà campo e la scarica sulla destra a Tedesco, cross dell’attaccante calabrese perfetto al centro dove è lo stesso Romano che ben appostato in area piccola colpisce di testa, ma trova i guantoni di Spicuzza a salvare la porta della Gelbison. Al 43° è Sica ad approfittare di un passaggio errato di Varriale, calcia trovando però una bella risposta di Franza. Dopo due minuti di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. Inizia il secondo tempo e il Cosenza si fa subito vedere in avanti, ma al 53° Senè cerca e trova il fondo sulla destra, il suo cross teso è preda di Ortolini che calcia di prima intenzione ma manda la sfera fuori. Al 57° il Cosenza va in vantaggio. Romano dalla destra mette in mezzo per Tedesco che piazzato al centro dell’area sfrutta un errore di posizionamento dei centrali della Gelbison e al volo regala un passaggio a Mosciaro che stoppa la sfera e batte Spicuzza. Neanche il tempo di gioire che il Cosenza trova il raddoppio. Al 66° Varriale trova il fondo sulla sinistra e mette in mezzo dove arriva di gran carriera Romano che mette alle spalle dell’estremo difensore vallese. La risposta della Gelbison, dopo un’altra occasione che capita sui piedi di Romano che trova un pronto Spicuzza, è affidata a Tulimieri che arrivato al centro dell’area avversaria spara alto. Dopo sei minuti di recupero l’arbitro sancisce la fine del match.   

Tabellino

Nuova Cosenza Calcio (4/3/3) – Franza; Rapisarda, Ciano, Parisi, Varriale; Romano, Castellano, Provenzano; Fiore, Tedesco, Mosciaro. A disposizione: Ramunno, Scigliano, Veronese, Naccarato, G.Caputo, A. Caputo, Rampazzo. Allenatore: Patania

Gelbison (4/3/3): Spicuzza; Melcarne, Braca, Pascuccio, Montariello; Manzillo, Amarante, Borsa; Senè, Ortolini, Sica. A disposizione: Brancale, Dell’Isola, Raffo, Fariello, De Cesare, Tulimieri, Grimaudo. A disposizione: Longo

Arbitro: De Lorenzo di Bari

Marcatori: 57° Mosciaro, 66° Romano

Ammoniti: Melcarne, Braca, Montariello (Gelbsion) – Fiore, Romano (Nuovo Cosenza Calcio)

Sostituzioni: 64° Grimaudo per Borsa, 64° Tulimieri per Ortolini, 66° De Cesare per Senè (Gelbison) – 77° Caputo G. per Romano, 85° Veronese per Provenzano, 88° Caputo per Mosciaro

Angoli: 6 a 2 per il Nuovo Cosenza Calcio

Recupero: 2 minuti nel primo tempo – 6 minuti nel secondo tempo

Spettatori: 1.570 circa con una sparuta rappresentanza ospite  

Note: I calciatori del Nuovo Cosenza Calcio in campo con la maglia recante il logo speciale dell’associazione Onlus “La terra di Piero”

Interviste

Emilio Longo (allenatore Gelbison): Un primo tempo davvero buono con una squadra quadrata. Il secondo tempo siamo stati colpiti da un primo gol fortunoso e da un raddoppio ravvicinato. Abbiamo avutuo due occasioni, ma non siamo riusciti a concretizzarle. La cosa buona è che già domenica si rigioca contro un’altre grande squadra quale è il Messina e così ci rituffiamo subito nel lavoro.

Agostino Di Spirito (direttore generale Gelbison): Abbiamo fatto un buon primo tempo, poi i secondi quarantacinque minuti li abbiamo affrontati troppo molli. In ogni caso dall’altra parte c’era una squadra molto forte con quattro o cinque elementi di categoria superiore.