Positano. Marrone attacca si fanno le scale a Liparlati ma non il cimitero. Risponde Palumbo, ecco le vere problematiche

0

Positano, costiera amalfitana. L’opposizione consigliare guidata da Domenico Marrone attacca sull’appalto di lavori a scale a Liparlati e la mancanza di lavori al Cimitero. “Al cimitero di Positano mancano spazi per la tumulazione, è necessario ed urgente ricavare altri nuovi loculi – dice Domenico Marrone – è importante realizzare nuovi e dignitosi bagni pubblici per i visitatori. Ma l’amministrazione del “fare” cosa fa? Spende 40.000,00 euro per abbellire le scale. Un’opera sicuramente non urgente e prioritaria realizzata al solo scopo di dare ai cittadini di Positano in occasione delle giornate dei defunti un po’ di fumo negli occhi, senza risolvere i veri problemi”.

A rispondere è l’assessore Antonio Palumbo  in  qualità di assessore con delega ai servizi cimiteriali: “sento il dovere di replicare ad alcune affermazioni mendaci quando dice che “Rifare le scale del cimitero non è una priorità. Convengo con lei, a nome mio e dell’amministrazione De Lucia, che è sì vero che gli argomenti da lei citati nella summenzionata nota, loculi, spazi per tumulazione e bagni pubblici per i visitatori sono tra gli argomenti prioritari per la pianificazione e la ristrutturazione del cimitero di Positano, ma è anche vero che, quando ci si rivolge ai cittadini Positanesi, bisogna esseri attenti a dare una corretta informazione e soprattutto assumersi le proprie responsabilità e non fare del semplice populismo.

Dalle sue affermazioni deduco che lei non conosce bene le problematiche dei servizi cimiteriali non so se perché lei è poco attento o perché male informato da qualche suo collega.

A tale uopo e per evitare polemiche o strumentalizzazioni, in questa lettera mi atterrò al solo chiarimento degli argomenti da lei menzionati:

 

Loculi

 

Come le dicevo innanzi, lei non conosce bene le problematiche dei servizi cimiteriali. Infatti sui loculi ha dichiarato delle cose non veritiere, perché questa amministrazione fin dall’inizio mandato si è resa subito conto delle problematiche esistenti e già nell’agosto del 2010 si è avviata alla realizzazione di nuovi loculi come dimostra la delibera 182 del 11 agosto 2010 per importo di € 32.882.000 con la conseguenza che ad oggi non esiste alcuna emergenza loculi.

 

Tumulazione

 

Anche per la priorità Tumulazione questa amministrazione ha già riavviato l’iter per l’ampliamento del cimitero, iter gia acquisito nel 2004 dall’amministrazione Fusco, ma decaduto nel 2009 durante la sua amministrazione. Il progetto prevedeva e prevede la costruzione di cappelle e loculi per tumulazione. Su questo progetto lei deve assumersi le proprie responsabilità. Infatti mi chiedo come mai questo argomento oggi è una priorità del dott. Marrone mentre quando era sindaco, nonostante un progetto approvato, lo ha fatto decadere?

 

 

Bagni pubblici per i visitatori


Come le avevo già anticipato anche la realizzazione di nuovi ed ospitali bagni è una nostra priorità. Infatti  questa amministrazione ha già redatto un progetto, che la invito a visionare, presso l’Ufficio Lavori Pubblici. Tale progetto la nostra amministrazione era intenzionata a realizzarlo con il recupero di un  finanziamento Legge Regionale 51/78 di € 50.000 che era da anni nelle disponibilità dell’amministrazione Marrone ma, o per dimenticanza o per poca attenzione, mai utilizzato dalla stessa e revocato a marzo 2011 durante il nostro iter burocratico da parte della stessa Regione Campania proprio perché non utilizzato da voi in tempo utile.

Mi chiedo ancora una volta, ma queste priorità le ha stabilite oggi? Perché ieri nonostante avesse uomini e finanziamenti nulla ha fatto?

Comunque rassicuro i cittadini che questa amministrazione realizzerà al più presto questa opera.

 

 

Priorità


Caro dott. Marrone può o meno condividere le scelte di questa amministrazione, ma riteniamo che oggi le priorità assolute  per risolvere problematiche annose sono due: la prima, il completamento del censimento di  tombe e loculi in area cimiteriale; la seconda, l’approvazione del regolamento comunale di polizia mortuaria.

Questi strumenti di pianificazione sono stati avviati dalla sua amministrazione nel lontano 98-99, continuati dalla amministrazione Fusco 2000-2004 e completamente dimenticati dalla sua ultima amministrazione……… e lei oggi mi parla di priorità!!!!!

Come le avevo anticipato non ho parlato di altri argomenti, sarei grato di una sua risposta attinente agli argomenti trattati, evitando di scaricare le responsabilità sui dirigenti. Infatti sappiamo bene entrambi che i dirigenti si attengono alle programmazioni politiche e se ci sono state delle dimenticanze queste sono solo da imputare ad una cattiva politica amministrativa.

Infine volevo sottolineare che:

Posso non condividere ma comprendere che, a suo modo di vedere, la manutenzione dell’ingresso del Cimitero di Positano non sia una priorità; ma quei gradoni portavano difficoltà ai visitatori e che in quell’area non venivano effettuati lavori di manutenzione da oltre 50 anni.

Posso anche capire e non condividere la nota populista del governo del fare, ma sono molto risentito quando ci accusa di buttare fumo negli occhi ai cittadini Positanesi in occasione delle giornate dei defunti.

  

Caro dott. Marrone  “nuje simme seri… e  rispettammme e’ muorte.”

 

La redazione ha riportato all’inizio il testo di Marrone integralmente di seguito l’intervento dell’Assessore Antonio Palumbo.