AUTUNNO BOLLENTE, MA DA MERCOLEDÌ ARRIVA IL FRESCO

0

caldo record a settembre ROMA – Temperature altissime, in linea con un autunno anomalo: 30 gradi a Roma, 29 a Firenze e Genova, 28 a Torino, Verona e Trieste, 27 a Milano. Anche in Trentino il mese di settembre è stato caratterizzato da temperature decisamente superiori alla media con massime spesso vicine o superiori ai 30 gradi. In aumento anche le temperature giornaliere medie: secondo un recente lavoro dei ricercatori dell’ Istituto di Scienze dell’ atmosfera e del clima del Consiglio nazionale delle ricerche (Isac-Cnr) di Bologna e dell’ Universita’ degli studi di Milano, pubblicato su ‘Geophysical Research Letters’, negli ultimi 50 anni hanno registrato un rialzo medio di circa 1,5 gradi. RECORD. Il caldo che non da’ tregua anche in questi primi giorni d’autunno fa segnare un record storico in Italia, in particolare al Nord dove il mese di settembre che si chiude oggi sara’ ricordato come il piu’ ‘bollente’ degli ultimi 150 anni. Ma l’afa non risparmia il nord Europa, con temperature che oggi hanno raggiunto i 27 gradi a Londra e Parigi e i 25 a Berlino. E in Gran Bretagna cittadini e turisti stanno approfittando del caldo per andare al mare e godersi il sole che ha eluso le coste britanniche per tutta l’estate. Migliaia di persone sono attese in localita’ della costa come Brighton, Eastbourne e Torquay gia’ da oggi. A determinare le temperature record di settembre e’ la persistenza sia in Italia che in Europa dell’anticiclone di aria calda subtropicale che si e’ prolungato in modo anomalo, e che durera’ fino a meta’ della prossima settimana, quando arrivera’ aria fredda dal Nord Europa. ”L’afflusso di aria fredda – spiegano alla Societa’ Meteorologica Italiana – portera’ le temperature in linea con la media”. ”In generale – aggiungono – si puo’ dire che questo settembre e’ il settembre piu’ caldo da quando sono cominciate le misure meteorologiche. Considerando che la maggior parte degli osservatori storici ha 150 anni di eta’ il record ha almeno questa eta”’.