Penisola Sorrentina: referendum legge elettorale e province, l´Idv raccoglie oltre 2000 firme.

0

Quorum per il referendum sull’abrogazione della legge elettorale e l’eliminazione delle province, oltre 2000 firme raccolte dall’Italia dei Valori in Penisola Sorrentina.

 

Nell’ultima settimana del mese di settembre si è conclusa la raccolta firme della campagna referendaria per l’abrogazione dell’attuale legge elettorale (cosiddetta porcellum) e l’iniziativa popolare per l’abolizione delle Province; dal Direttivo Nazionale proviene l’entusiasmante notizia che il solo partito Italia dei Valori ne ha raccolte quasi 500mila, se a queste si aggiungono anche quelle raccolte dalle altre forze politiche, può dirsi che la scommessa è vinta, e domani, venerdì 30 settembre, tutte le firme verranno depositate presso la Corte di Cassazione.

 

Nonostante il breve lasso di tempo, coincidente con il solo mese di settembre, in cui è stato possibile allestire punti di raccolta firme, sono entusiasmanti i dati della Penisola Sorrentina con la raccolta di oltre 2.000 firme, di cui un migliaio nel solo Comune di Sorrento.

 

Il raggiungimento di questo brillante risultato è stato reso possibile grazie al continuo e costante impegno, profuso dagli iscritti alle sezioni locali di Sorrento, Sant’Agnello, Piano di Sorrento, Massa Lubrense, Meta e di tutti gli altri comuni peninsulari, coordinati dai parlamentari Antonio Palagiano ed Aniello Di Nardo e dal responsabile del collegio Giovanni Antonetti.

 

E’ stata l’ulteriore testimonianza dell’operato svolto sinora dall’Italia dei Valori a livello locale, che continua nella sua strutturazione territoriale e nell’ascolto quotidiano delle istanze dei cittadini, dando voce a chi purtroppo spesso viene trascurato.

 

Ringraziamo di cuore tutti i nostri concittadini della Penisola Sorrentina che hanno creduto in questa nuova sfida di democrazia; grazie a tutti i firmatari, ma anche a tutti coloro che avrebbero voluto firmare, per la sensibilità dimostrata alle problematiche che questa raccolta ha portato in primo piano.