Tramonti Costiera amalfitana cittadini di Serie B

0

A proposito della chiusura del Valico di Chiunzi via d’accesso alla costiera amalfitana e più vicino collegamento per l’autostrada Napoli Salerno per Ravello, Amalfi e Maiori che il nostro giornale ha affrontato con durezza parlando di “Vergogna” riceviamo una lettera da Tramonti che volentieri pubblichiamo 

Caro Direttore di PositanoNews,

Le scrivo in merito a quanto è successo pochi giorni fa sulla strada che collega il Valico di Chiunzi all’Agro nocerino e alla situazione generale che si vive a Tramonti.

 

Ogni anno si ripete lo stesso rituale: incendio, pericolo di frana, strada chiusa, disagi per la popolazione locale ed indignazione quando si prende coscienza di non valere nulla come cittadini.

 

Si, è proprio così, caro Direttore, e non penso si tratti di una mia sensazione. Accantonando discorsi demagogici e d di pura critica, mi rendo conto di “valere” solo quando si presenta l’occasione di nuove elezioni. Conta, esclusivamente, che io metta “la crocetta” su l’una o sull’altra lista e che io esprima la tanto attesa preferenza. Ti stringono la mano, ti rendono partecipe del loro grande progetto e si preoccupano di ricercare il tuo sguardo per salutarti. Che tristezza. E’ proprio in quei momenti che ti rendi conto di valere meno di zero. A loro interessa solo il tuo benedetto voto. Non gli interessano le idee, le critiche e i bisogni concreti della popolazione.

 

Puntualmente si verifica una frana e puntualmente mi rendo conto della “celerità” con cui si interviene.

 

Puntualmente c’e’ chi in tarda mattinata, soprattutto d’estate, dà fuoco ad erbacce che diffondono fumi tali da rendere l’aria irrespirabile ( e nessuno se ne preoccupa ) e puntualmente ti rendi conto di vivere in pieno Medioevo perché scopri che non esiste un regolamento ambientale.

 

Puntualmente noti corse vuote della Sita ad orari improbabili ( 22. 30 pullman da Chiunzi a Maiori) e puntualmente ad orari meno improbabili noti che non ci sono corse e che devi letteralmente arrangiarti.

 

Puntualmente pensi di essere un “peso” se partecipi ad un consiglio comunale e puntualmente realizzi di esserlo per davvero quando ti rendi conto che sei uno dei pochi a parteciparvi.

 

Puntualmente assisti al consiglio comunale e puntualmente ti rendi conto di quanto sia lunga, noiosa ed inutile l’infinita polemica dell’autorizzazione per la ripresa video del consiglio.

 

Puntualmente ( ad ogni tornata elettorale) si fanno promesse per la messa in opera di vie alternative ( traforo verso Cava de’ tirreni) e puntualmente non capisci se è un progetto concreto che avverrà in tempi certi oppure solo una promessa per “accaparrarsi” un altro voto.

 

Puntualmente vorresti che le persone capiscano che è il nostro paese e che dobbiamo curarcene e puntualmente piovono critiche perché pensano che tu voglia metterti in mostra e, semplicemente, apparire.

 

 

 

Un cittadino di serie B

 

Alessio De Rosa