Il lussuoso yacht ‘Chiqui’ a Piano di Sorrento

0

Per la seconda volta nel porto della cittadina costiera

 

 

PIANO DI SORRENTO – E’ all’ancora da lunedì nel porto di Piano di Sorrento uno dei yacht di lusso di quaranta metri che si aggirano per il mondo ed è la seconda volta che solca le acque del golfo e fa scalo in costiera sorrentina. I suoi scali possono dirsi un tocco e fuga perché resta in porto solo per qualche giorno e dopo parte per altre affascinanti destinazioni. Questo lussuoso yacht ‘Chiqui’ fa parte di una serie di 40 metri costruiti da un cantiere inglese, il Sunseeker, il suo gemello è il Tanvas, il cui debutto c’è stato lo scorso anno. Questa imbarcazione costruita con nuovi materiali compositi (GRP), ha debuttato all’inizio di quest’anno, al Salone Nautico di Londra (London International Boat Show) che si è tenuto dal 7 al 16 gennaio. Un salone nautico che mette in vetrina il meglio della produzione mondiale, dalle navi storiche alle ultimissime tecnologie dedicate al settore. E sia alla sua prima apparizione  che alla sua prima vista, in molti ne sono restati affascinati, ma per lo più quanto lo hanno visitato all’interno. Salire a bordo di un’imbarcazione dal prezzo di 19 ml di sterline non è cosa da poco, che si presenta con degli interni rifiniti con legno pregiato, poi lo spazio creato permette di muoversi a proprio agio. Il ‘Chiqui’ ha sistemazione spaziosa per un massimo di 12 ospiti con layout intelligente che permettono l’equipaggio di 7 marinai di muoversi discretamente sulla barca. Vi è una scelta straordinariamente ampia di configurazioni della cabina, e le opzioni includono una recente introduzione, balconi automatizzati per la suite armatoriale a prua e ponte principale. La barca dispone di quattro ponti, 6 camere da letto, tutte dotate di servizi adatti (c’è anche un sedere doccia), sala da pranzo, due saloni, tre ponti esterni, full-sized cucina, bar, area di servizio, garage, idromassaggio e un montacarichi per l’equipaggio per consegnare il cibo a qualsiasi piano vi capita di essere da pranzo. Ci sono pile di foto, ma non è possibile sottolineare la qualità, la dimensione e lo spazio a bordo. In effetti su questa imbarcazione di proprietà di un uomo d’affari messicano, battente bandiera delle Bermuda, la camera matrimoniale è più grande di quel che si pensi. Può essere differenziato dal suo gemello, il Tanvas, di colore bianco, per il suo scafo di colore scuro e la sovrastruttura bianca. Ha una lunghezza di quaranta metri (al galleggiamento di 31,19) ed un larghezza di otto, il pescaggio è di due metri e venticinque, la velocità massima che può arrivare è di 24 nodi ed ha una coppia di motori MTU 12V 4000 M93. Inoltre può disporre di una capacità di carburante di 23.080 litri, mentre quella del serbatoio dell’acqua è di 4.950. Un yacht di lusso che può spostarsi da un capo all’altro del mondo, dai Caraibi ai mari della Polinesia, dal Mediterraneo all’Europa del Nord. E che ora sta qui nelle acque del golfo a Marina di Cassano, un porto che con il completamento del pontile verticale all’arenile, si appresta e lo farà anche per il prossimo anno, ad ospitare imbarcazioni che superano i quaranta metri. Uno di quarantacinque è previsto per il prossimo weekend.

  Alcune foto del ‘Chiqui’

 

    

 

GIUSEPPE SPASIANO