Operazione Avalanche: «La memoria del futuro:conoscere le proprie radici per un futuro comune»

0

Appuntamenti con grandi artisti e momenti di approfondimento per celebrare l’ “Operazione Avalanche”

                       

Continuano gli appuntamenti commemorativi dedicati allo Sbarco degli Alleati del 1943. Cerimonie ed eventi in ricordo del più importante avvenimento bellico che ha toccato la Piana del Sele, attraverso un ideale percorso itinerante che vedrà successivamente protagonisti i luoghi emblematici dello sbarco. Nicola Oddati, Presidente della Fondazione Forum Universale delle Culture Napoli 2013, ha commentato: «E’ con molta soddisfazione che abbiamo patrocinato il progetto “Lo sbarco alleato del 1943 sulla costa del Sele. Eventi turistici e culturali per rievocare l’operazione Avalanche” in quanto si pone in perfetta sintonia e sinergia con il tema dell’edizione napoletana del Forum delle Culture: “La memoria del futuro: conoscere le proprie radici per un futuro comune” e con la mission del Forum: contribuire alla diffusione e alla affermazione dei valori universali quali il rispetto e l‘armonia fra i popoli, trasformando l’esperienza turistica in prezioso momento di conoscenza e di incontro per il dialogo interculturale».

 

L’assessore alle attività produttive del comune di Eboli, Pierino Infante ha invitato tutti a venire il 13 settembre ad Eboli alle 17,30 presso il Complesso Monumentale Sant’Antonio: «per  la presentazione del libro “Il Panigaccio” di Maria Sparano a cura del Centro Studi Storici. Alle 20,00 il concerto degli “Ottosax” diretti dal maestro Luigi Cavallo, presso il Complesso Monumentale di San Francesco».

 

Mercoledì 14 settembre la piazzetta della Basilica Paleocristiana di Paestum, sottolinea il delegato al turismo di Capaccio Paestum, Carmine Caramante: « sarà lo scenario di una emozionante performance del poliedrico sassofonista e cantautore Enzo Avitabile con un concerto a cura del “Forum Universale delle Culture”».

 

Giovedì 15 settembre il teatro delle commemorazioni si sposta a Serre, presso la biblioteca comunale con un momento di riflessione accompagnato dal concerto musicale di Gerardo Sathia Ungaro al violino, Giovanni Antonio Strangio al pianoforte e Armando Rizzo alla fisarmonica.

 

Altri luoghi emblematici dell’Operazione Avalanche saranno toccati dagli appuntamenti che continueranno su tutto il territorio fino al 25 settembre come Agropoli, Altavilla Silentina, Battipaglia e Campagna. Il programma completo, che può essere consultato sul sito internet www.salernoavalanche1943.it,  prevede anche alcune visite guidate per andare alla scoperta del territorio in tutti i suoi aspetti.

 

Il ricco programma di eventi è organizzato dal Comune di Eboli in qualità di capofila in collaborazione con i Comuni di Altavilla Silentina, Battipaglia, Campagna, Capaccio Paestum, Serre ed Agropoli grazie al cofinanziamento della Regione Campania che ha riconosciuto la forte valenza del progetto premiato nell’ambito delle misure PO FESR sul Turismo e Beni Culturali.

 

 

 

                                 

Lascia una risposta